Bando per avvio nuove imprese in Puglia

simbolo bando NIDI

Bando per l’avvio di nuove imprese in Puglia

Pubblicato sul BUR della Puglia e il bando a sostegno delle Nuove Iniziative d’Impresa (N.I.D.I.).
A disposizione dei nuovi imprenditori la Regione Puglia e Puglia Sviluppo S.p.A. hanno stanziato un fondo di 54 milioni di euro, con un contributo per metà a fondo perduto e per l’altra metà in forma di prestito rimborsabile

Si tratta di un bando a sportello, fino ad esaurimento fondi. L’agevolazione per l’avvio della nuova impresa può essere richiesta da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, da donne di età superiore ai 18, da disoccupati da oltre tre mesi, da persone in procinto di perdere un posto di lavoro e da precari con partita IVA (con fatturato inferiore a 30mila euro).

 

L’impresa da avviare dovrà prevedere meno di 10 addetti e rispondere a una delle seguenti forme giuridiche: essere una ditta individuale o una società cooperativa con meno di 10 soci, una Snc o Sas, un’associazione tra professionisti o, infine, una Srl.
Le nuove imprese da costituire potranno interessare svariati settori: dal manifatturiero all’edilizia, dal Bed & Breakfast alla ristorazione esclusivamente con cucina (sono esclusi bar, gelaterie, pub, ecc.), dalla sanità alle attività artistiche, sportive, ecc.

Le agevolazioni di N.I.D.I. per ogni impresa sono comprese tra i 10 e i 150mila euro. Fino a 50mila euro, l’agevolazione è pari al 100%; se si prevedono investimenti tra 50mila e 100mila euro, l’agevolazione è pari al 90%, infine, tra 100mila e 150mila euro, l’agevolazione sarà pari all’80%. Tutte saranno per metà a fondo perduto e l’altra metà in forma di prestito rimborsabile. È previsto anche un contributo di 5.000 euro sulle spese di gestione dei primi sei mesi.
All’indirizzo nidi.regione.puglia.it si potrà verificare se si possiedono i requisiti necessari e calcolare la propria agevolazione. Alleghiamo il bando all’articolo.

Daniela Auciello

Allegati

pdf Bando NIDI.pdf