Scuola: premi ai migliori blog campani

immagine-concorso

Scuola: premi ai migliori blog campani

Creare un blog su una materia prevista dal programma scolastico, promuoverlo e favorirne la diffusione. L’Ufficio scolastico regionale della Campania ha indetto il concorso “BloggadiClasse” per premiare il progetto più valido e innovativo realizzato dagli studenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado della regione.

La scadenza è il 25 marzo 2014 e ogni blog dovrà essere il frutto del lavoro degli studenti – da uno a tre – della stessa scuola partecipante, anche se iscritti a classi diverse; i ragazzi dovranno progettare l’architettura e la grafica del blog, curare i contenuti e ideare una vera e propria campagna di marketing, cercando di raggiungere un numero di lettori più elevato possibile.

Sono due le categorie di concorso: “Scuola” in cui gareggiano i blog scelti da ciascuna scuola per rappresentare l’istituto e “Studenti” in cui i ragazzi gareggiano tra loro, indipendentemente dalle valutazioni fatte dagli istituti. Sarà premiato in ciascuna categoria il blog più accattivante e stimolante, maggiormente seguito dal pubblico.

L’iniziativa rientra nel progetto “Nuove tecnologie didattiche: l’uso dei social network per la diffusione della cultura tra gli studenti campani”, ideato dall’Università degli studi di Napoli L’Orientale in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale della Campania, con il coordinamento dei docenti Angela Orabona e Michele Gallo.

 

La versione pilota del concorso si è conclusa a ottobre 2013 ed hanno partecipato otto scuole superiori di Napoli, Nocera Inferiore, Capua, Caserta, Benevento e Salerno. Una giuria di esperti ha monitorato costantemente ed espresso una valutazione dei siti in concorso; due sono stati proclamati vincitori: “Technocomputer – Basi dell’informatica (technocomputer.altervista.org) per la categoria “Scuola”; “Mathadox – Paradossi matematici e algoritmi informatici (mathadox.altervista.org) per la sezione “Studenti”.

 

Per il progetto pilota è stato coinvolto un campione di scuole che era stato selezionato dall’Ufficio scolastico regionale; il bando in corso è aperto invece a tutte le scuole della regione e si prevede una partecipazione ampia sia dei ragazzi, sia delle ragazze. I vincitori riceveranno i prodotti messi a disposizione da un’azienda partner dell’iniziativa. Sul sito web dedicato al progetto qualitascuola.com/bdc è possibile scaricare il bando.

 

La creazione del blog deve avvalersi dei servizi che offrono spazio web gratuito (wordpress, blogger, live journal o similari) e il blog deve essere costantemente aggiornato e arricchito di contenuti. La campagna di marketing, inoltre, deve essere mirata alla promozione del prodotto e devono essere realizzate attività che ne favoriscano la conoscenza e il gradimento da parte del pubblico. Tra gli strumenti da utilizzare vi sono il passaparola, i media tradizionali e i social network; il tutto deve essere realizzato nel pieno rispetto della legge sul diritto d’autore e senza alcuna forma di pagamento.

La valutazione da parte della giuria sarà fatta tenendo conto dell’originalità e dell’attinenza dell’argomento prescelto, dell’interattività dei contenuti, della qualità grafica, dell’efficacia della divulgazione e dell’incisività della campagna di marketing, nonché della facilità di reperimento delle informazioni contenute nel blog.

Entro il prossimo 5 maggio ogni scuola dovrà comunicare il blog selezionato per la partecipazione alla sezione “Scuola”, mentre la comunicazione dei nominativi dei vincitori avverrà a settembre 2014.

Oltre all’iniziativa BloggadiClasse, nell’ambito del progetto è stata realizzata anche un’indagine statistica tra il 15 marzo e il 15 ottobre 2013, i cui risultati saranno pubblicati entro il 30 aprile 2014. L’obiettivo è di comprendere l’uso che i ragazzi fanno degli strumenti informatici e multimediali, in particolare dei social network, di studiare le relazioni tra il contesto sociale in cui i ragazzi sono inseriti e le modalità d’uso di questi strumenti, di analizzare la relazione tra uso dei social network e capacità di creazione di legami sociali. Infine, si vuole indagare la relazione tra utilizzo degli strumenti informatici e perfomance scolastiche.

Daniela Delli Noci