Aperto il Fondo rotativo StartER

emilia-romagna

Aperto il Fondo rotativo StartER

Il Fondo StartER è un fondo rotativo di finanza agevolata finalizzato a supportare progetti di investimento effettuati da nuove imprese sul territorio della regione Emilia-Romagna

Vista la pubblicazione su fondostarter.eu seguita all’approvazione della Regione Emilia-Romagna con Deliberazione di Giunta n. 1198/13, le imprese possono presentare le domande dal 4 aprile 2014 fino ad esaurimento fondi.

L’ammontare totale del fondo, gestito dall’IRTI Fondi Rotativi, è pari a 6,9 milioni di euro ed è concesso alle imprese sottoforma di finanziamenti a tasso agevolato con provvista mista, derivante per l’80% dalle risorse pubbliche (Por Fesr 207-2013) e per il restante 20% da risorse messe a disposizione dagli istituti di credito convenzionati.

Le piccole e medie imprese che potranno usufruire dell’agevolazione saranno quelle costituite dopo il 1 gennaio 2011 e localizzate in Emilia-Romagna. L’importo minimo del finanziamento è di 25 mila euro, mentre il massimo è pari a 300 mila euro. Gli interventi ammissibili riguardano quelli su immobili strumentali, come la costruzione, l’acquisizione, l’ampliamento e/o la ristrutturazione. Finanziabili saranno anche: 

  • l’acquisto di terreni, nel limite del 10% del progetto; 
  • l’acquisizione di macchinari, impianti e attrezzature, di brevetti, licenze, marchi, avviamento; 
  • le consulenze tecniche e specialistiche; 
  • le spese del personale adibito al progetto, nel limite del 30%. 

Gli interventi dovranno essere realizzati entro un anno dalla concessione del finanziamento. Per poter richiedere l’intervento agevolato l’impresa deve disporre di una pre-delibera bancaria rilasciata da uno degli istituti di credito convenzionati. Modulistica e dettagli sono disponibili sul sito fondostarter.eu. La domanda può essere presentata online con firma digitale a partire dal 4 aprile 2014 fino a esaurimento fondi. 

Daniela Auciello