Arriva il Pink Hackathon: una gara per le donne tecnologiche

donne-computer

Arriva il Pink Hackathon: una gara per le donne “tecnologiche”

La prima maratona di codice in rosa. Per tutte le donne programmatrici, designer, grafiche e per le ragazze e le studentesse che abbiano idee di progetti per risolvere, con la tecnologia, le piccole e grandi sfide della vita quotidiana

Pink Hackathon è organizzato dalla Mircosoft in collaborazione con Codemotion (leggi il nostro articolo e guarda il video). L’evento si svolge mercoledì 23 aprile dalle 9,00 alle 18,30 a Roma, presso la biblioteca centrale della Facoltà di Ingegnera G. Boaga  dell’Università Sapienza. L’indirizzo è  Via Eudossiana n. 18, San Pietro in Vincoli, primo piano.

Si tratta di una maratona di sviluppo codice in cui sviluppatrici, hacker, studentesse e appassionate si uniscono in team e in poche ore danno vita a prototipi di progetti software e/o hardware. Ci si iscrive singolarmente, poi sarà la Microsoft a disporre i team in base alle competenze individuali. Le partecipanti hanno a disposizione gli strumenti tecnologici della Asus (PC per sviluppare le App) oltre alla consulenza degli esperti presenti. Insieme, le donne che aderiscono alla maratona possono accrescere le proprie competenze divertendosi, condividendo idee e formule creative per risolvere con la tecnologia in modo innovativo problemi piccoli o grandi, che possono andare dall’organizzare un incontro con le amiche alla sicurezza delle donne, ecc. ecc.

 

I requisiti richiesti sono i seguenti, e naturalmente sono necessari per poter creare le applicazioni. Occorre saper programmare con almeno uno dei principali linguaggi per lo sviluppo di App Native (C#, Javascript, C++) o per lo sviluppo di Web App (ASP.NET, Java, Php, Ruby, etc). Possono essere utili anche le conoscenze dei framework cross platform (Xamarin, Unity3D CreateJs, etc ). In ogni caso si può partecipare all’hackathon anche se non si conosce la programmazione ma si ha già esperienza di UX designer o grafiche. Oltre ai PC messi a disposizione dalla Asus, le partecipanti possono utilizzare i propri, quindi se vogliono possono portarli, come supporto ulteriore.

Le partecipanti devono iscriversi compilando il form sul sito della Microsoft – Nuvola Rosa (nuvolarosa.imginternet.it). I progetti dovranno essere realizzati durante la maratona su piattaforma Windows 8.1. Ma le concorrenti non saranno lasciate sole: a loro disposizione mentor professionisti ed esperti Microsoft che le supporteranno. Il miglior team verrà premiato con un tablet Asus con processore Intel.