Concorso per imprenditrici e imprenditori agricoli

campi

Concorso per imprenditrici e imprenditori agricoli

Giunto alla terza edizione il concorso “Nuovi Fattori di Successo”, indetto dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (MIPAAF), diretto ai giovani agricoltori under 40. La scadenza per inviare la domanda è il 7 maggio 2014

Il concorso ha lo scopo di individuare le buone prassi fra gli agricoltori che hanno usufruito dei fondi del PSR (Piano di Sviluppo Rurale) della propria regione. I vincitori diventeranno i protagonisti di un film realizzato su di loro da un regista professionista.

 

terreni-coltivatiIl concorso indetto dal MIPAAF nell’ambito delle attività finanziate dal programma Rete Rurale Nazionale 2007/2013, servirà dunque a pubblicizzare le buone pratiche degli agricoltori under 40 anche per sensibilizzare i giovani sulle opportunità offerte da questo settore, nel quale sono sempre di più le donne titolari di azienda. In Italia i giovani conduttori di aziende agricole sono il 9,8% del totale degli imprenditori agricoli, e quasi il 30% sono donne.

I vincitori del concorso saranno i protagonisti di un film nel quale si narra la loro storia, l’attività della propria azienda, il supporto e il coinvolgimento della propria famiglia nell’attività rurale. Affinché possano essere da modello per le future generazioni di imprenditrici e imprenditori agricoli.

Per partecipare, il titolare dell’azienda agricola dovrà registrarsi entro il 7 maggio nell’apposita sezione del sito web della Rete Rurale Nazionale (reterurale.it/nuovifattori2014) e compilare il form online. A quel punto, potrà scaricare i moduli di partecipazione, compilarli, firmarli e inviarli, insieme a copia del suo documento di identità all’indirizzo: Concorso Nuovi fattori di successo 2014 – ISMEA (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare), Via Nomentana n. 183, 00161 Roma. L’invio dovrà avvenire in questo caso per raccomandata con ricevuta di ritorno che l’ISMEA dovrà ricevere entro le ore 17,00 del 7 maggio 2014. Poiché, visto l’attuale stato dei servizi postali, la ricezione entro tale data non può essere certa, vi consigliamo l’alternativa di consegnare la documentazione a mano oppure di inviare il tutto tramite e-mail all’indirizzo buoneprassigiovani@ismea.it. A questo stesso indirizzo, dopo aver letto il bando che alleghiamo all’articolo, potrete chiedere ulteriori informazioni.

 

pdf Scarica il bando!

Condividi
Daniela Molina
Direttore di Donna in Affari.it