Due bandi per turismo e terziario

ponte-vecchio-firenze

Due bandi per turismo e terziario

In Toscana si finanziano voucher individuali per la formazione professionale dei lavoratori di questi due comparti

350mila euro per la formazione di dipendenti di imprese del terziario e del turismo. È questa la somma disponibile in Toscana grazie a due bandi appena resi pubblici nati da un accordo tra la Regione e Fonter, il Fondo paritetico interprofessionale per la formazione continua nel terziario, nato da un accordo fra Cgil, Cisl,Uil e Confesercenti.

Si tratta di un finanziamento i cui fondi serviranno per controbuire alla copertura di voucher individuali per la formazione o l’aggiornamento professionale per quanti sono già occupati nei settori del turismo e del terziario, due tra i comparti più in vista in Toscana. I due bandi hanno una prima scadenza fissata per il 30 maggio.

Entrando nello specifico, il bando emesso dalla Regione Toscana mette in campo complessivamente 200mila euro: 150mila euro per la formazione di dipendenti, di imprese del settore terziario e turismo non iscritte a fondi paritetici e 50 mila euro per i dipendenti di imprese iscritte e non iscritte. Il bando pubblicato da Fon.ter destina 150 mila euro, con modalità analoghe, a favore delle aziende dei settori commercio, servizi e turismo aderenti al fondo. I voucher individuali avranno un valore massimo di 1.500 euro per lavoratore. Quota che andrà a finanziare tutto o parte del corso di formazione prescelto.

gianfranco-simoncini-assessore regionaleI voucher formativi saranno spendibili presso organismi formativi accreditati dalla Regione Toscana o, in alcuni casi, presso Organismi formativi accreditati da altre Regioni e presso Università e Scuole Universitarie di Specializzazione. Gli assegni formativi si possono eventualmente spendere anche per finanziare master universitari – in Toscana o in altre regioni – mentre sono escluse le spese per i corsi di laurea triennali e specialistici. 

La prima scadenza per partecipare ai bandi è fissata per le ore 13.00 del 30 maggio. Nel caso in cui i fondi non si esauriscano già a questa data, saranno definite altre scadenza trimestrali, per cui le domande, in seconda battuta, potranno pervenire entro i giorni 1 settembre, 1 dicembre 2014 e 2 marzo 2015.

Naturalmente, i soggetti richiedenti devono prestare la propria attività lavorativa in una azienda situata in Toscana ed essere residenti o domiciliati nella stessa regione. 

Per informazioni e chiarimenti si può scrivere a formazionecontinua@regione.toscana.it.

pdf Scarica il bando Fon.ter!

pdf Scarica il bando della Regione!

 

Agnese Fedeli