Giunta al termine la XV edizione di ROMICS

romics

Giunta al termine la XV edizione di ROMICS

Il festival internazionale del fumetto, dell’animazione e dei games e cross media (in particolare cinema e enterteinment) svoltosi a Roma dal 3 al 6 aprile ha avuto grande successo. Le numerose imprese culturali del settore soddisfatte

Un appuntamento dapprima annuale, dallo scorso anno semestrale (primavera e autunno), Romics è l’evento di culto per gli estimatori del mondo dei fumetti e dei suoi derivati: una delle fiere nazionali più importanti del settore.

Tenutasi presso la Nuova Fiera di Roma, la grande rassegna internazionale è stata organizzata dall’ente fieristico in collaborazione con “I castelli animati – Festival Internazionale del Cinema di Animazione”. Proprio facendo riferimento al cinema, per festeggiare i 75 anni di Batman era presente la stella del fumetto americano Jae Lee.

ingresso-fieraTra cinema, fumetti, gadget, videogames, concerti, giochi dal vivo, mostre e tutto ciò che il pubblico amante di questi generi culturali può desiderare, tre grandi padiglioni della Fiera sono stati stipati di prodotti in vendita e spettacoli in omaggio, tra i quali anteprime di film che usciranno a breve nelle sale cinematografiche, concerti ed eventi svoltosi sul palco del Pala BCC (che ospita 3.000 persone).

Negli altri due padiglioni e negli spazi all’aperto adiacenti, spettacolo nello spettacolo, sfilavano migliaia di cosplayer, i giovani appassionati delle serie tv di cartoni animati, di cultura giapponese e di manga, che grazie alla propria creatività e abilità realizzano autonomamente i costumi, con tanto di accessori e rifiniture di ogni tipo, e li indossano proprio in occasioni come queste per farsi ammirare e fotografare.

La fiera rappresenta un’occasione commerciale per le aziende del settore. Difatti, gli stand all’interno dei padiglioni erano numerosi: case  editrici, fumetterie, collezionisti, venditori di videogiochi, di gadget per non parlare della possibilità pubblicitaria: tanti i cartelloni e gli striscioni recanti la pubblicità dei film in uscita al cinema o in dvd (vedi alcune delle foto che abbiamo scattato).

autoriOgni stand aveva poi il suo programma di minieventi: presentazioni di libri, incontri con gli autori (sceneggiatori e disegnatori), noi ad esempio abbiamo incontrato Tiziana Trimboli e Alessandro Scoccia, della “scuderia” Eremon edizioni. La rinomata coppia di autori disegnava per e parlava con il pubblico mentre, poco più in là, era in vendita la loro produzione di fumetti.

Anche per chi vuole entrare nel mondo del fumetto allo scopo di avviare una propria attività lavorativa in questo ambito, all’interno di Romics si trova qualcosa e in particolare le scuole e le accademie. Per la formazione in questo ambito, noi abbiamo incontrato tre stand: uno della Scuola Internazionale di Comics, uno della Scuola Romana dei Fumetti e uno dell’Accademia dei Manga (vedi fotografie).

Presenti poi tante star del settore: musicisti, come Mirko Fabbreschi dei Raggi Fotonici; registi del cinema di animazione, come Barry Purves e ancora: disegnatori come il già citato Jae Lee, firma dei più recenti Batman e Superman, e Paolo Barbieri, “mago” del genere Fantasy; doppiatori dei film di animazione e dei cartoni animati (è stato realizzato in questa occasione il Gran Galà del Doppiaggio).

La rassegna è durata da giovedì 3 a domenica 6 aprile con orario continuato dalle ore 10,00 alle ore 20,00. Ne abbiamo realizzato un reportage fotografico per mostrarvi il numero enorme di visitatori nella giornata di domenica.

{gallery}2014/ROMICS/{/gallery}

Condividi
Daniela Molina
Direttore di Donna in Affari.it