Bando “Innovazione sostantivo femminile”

logo-bando

Bando “Innovazione sostantivo femminile”

Pubblicato dalla Regione Lazio il bando a favore di progetti innovativi realizzati da Pmi (anche imprese individuali, società di capitali, cooperative e associazioni) con partecipazione in prevalenza femminile e operanti sul territorio laziale…

 

 

 

 

A disposizione delle imprese è stato stanziato 1 milione di euro, in forma di contributi a fondo perduto.
I progetti finanziabili si suddividono in due tipologie:

  • “Smart” e “Social” (Intelligente e Inclusiva), riservata alle imprese (categoria A), riguarda lo sviluppo di nuovi servizi o prodotti che utilizzino la tecnologia per migliorare la gestione dell’azienda, migliorando servizi di relazione con fornitori e clienti;
  • “Societal Challenges” (Sfide Sociali), riservata alle associazioni (categoria B), promuove interventi che, con soluzioni tecnologiche, favoriscano il cambiamento della società. Si tratta di progetti che incentivino nuovi e sostenibili modelli di smartworking e coworking, iniziative per la conciliazione di tempi di vita e lavoro, nuovi e sostenibili modelli di erogazione di servizi alla persona.

Ogni progetto presentato è finanziabile fino ad un tetto massimo di 30.000 euro. Per la categoria A le spese ammissibili saranno coperte con un contributo a fondo perduto pari al 60%; per la categoria B, invece, il contributo sarà pari all’80% delle spese. Il bando sarà a graduatoria, aperto per 12 ore e con click day; la partecipazione al bando potrà avvenire esclusivamente previa prenotazione telematica, dalle ore 10:00 alle ore 22:00 del 20/5/2014, collegandosi al sito internet biclazio.it, nell’apposito spazio della sezione Bandi.

pdf Bando, parte 1

pdf Bando, parte 2

Daniela Auciello