Giovani: dove formarsi e dove trovare posti di lavoro

portale-valorizzati

Giovani: dove formarsi e dove trovare posti di lavoro

Firmato l’accordo tra Confartigianato e Ministero del Lavoro e delle politiche sociale “Piano nazionale garanzia per i giovani” nell’ambito del quale parte oggi il progetto informativo online per ridurre il gap scuola-lavoro…

 

 

 

 

Aperto il portale valorizzati.it che Confartigianato definisce “una bussola per offrire ai giovani occasioni di formazione e occupazione e ridurre il gap scuola-lavoro” nell’ambito del Piano Garanzia per i giovani, il protocollo d’intesa firmato il 7 maggio 2014 a Roma dal Ministro Giuliano Poletti e dal presidente di Confartigianato Giorgio Merletti.
Obiettivo dell’accordo è l’individuazione di azioni che favoriscano l’incontro tra i giovane e le imprese artigiane, per sviluppare la cultura dell’autoimprenditorialità. Infatti, come è emerso dallo studio condotto dal Censis (dal titolo “Giovani, Artigianato, Scuola”) sul quale abbiamo incentrato un nostro articolo, emerge un distacco notevole tra gli studenti e il mondo del lavoro, un gap che va colmato generando occasioni concrete di conoscenza della realtà imprenditoriale artigiana – molto più ampia di quanto si pensi – e delle opportunità di formazione in azienda.

Il primo passo in questa direzione Confartigianato lo ha appena compiuto, realizzando il sito valorizzati.it che orienta i giovani sulle opportunità occupazionali di centinaia di attività artigiane, che vanno dai mestieri tradizionali a quelli più innovativi. Sul portale, i giovani troveranno informazioni utili a scoprire le caratteristiche dell’artigianato che a quanto sembra sono sconosciute ai più; potranno inoltre conoscere le scuole e i percorsi formativi esistenti che preparano ad entrare in questo specifico mondo lavorativo, sia come dipendente sia come imprenditore.
Grazie a un motore di ricerca collegato al portale, tutte le scuole e gli istituti professionali italiani sono interconnesse con le imprese socie di Confartigianato presso le quali i giovani possono svolgere attività formative. Contemporaneamente, sono a disposizione degli studenti che si collegano al portale tutte le informazioni riguardanti ogni iniziativa delle Associazioni territoriali di Confartigianato svolge con le scuole di ogni ordine e grado.

La “bussola informativa” rappresentata da questo strumento servirà ai giovani per orientarsi nel mondo del lavoro in questo ambito, grazie alle concrete opportunità di esperienze in aziende che offrono percorsi di apprendistato, tirocinio o stage.
Come ha sottolineato il presidente Giorgio Merletti, “bisogna utilizzare l’opportunità del Piano nazionale Garanzia per i Giovani per definire un sistema di orientamento e di sostegno al lavoro che, al pari degli altri Paesi europei, offra ai giovani un percorso di continuità e coerenza tra istruzione, formazione, esperienze on the job e inserimento lavorativo con contratto di apprendistato. A questo proposito, l’apprendistato è lo strumento fondamentale per avvicinare i giovani al mondo del lavoro e per trasmettere le competenze tipiche delle attività che hanno fatto grande il made in Italy nel mondo. L’Italia deve investire su questo contratto che coniuga il sapere e il saper fare, e che ha formato generazioni di lavoratori ma è stato anche la ‘palestra’ per migliaia di giovani che hanno creato a loro volta un’impresa”.

Convinzione della confederazione è che l’artigianato possa “rappresentare il futuro del lavoro per i giovani che scommettono sulle proprie abilità, per chi vuole realizzare un sogno, dare vita ad un’idea, per i ragazzi che credono che le conoscenze teoriche apprese sui banchi di scuola possono andare d’accordo con le competenze pratiche imparate in un’azienda”. Per questa ragione, Confartigianato vuol porsi al fianco dei giovani, “per sostenere e accompagnare tutti coloro che hanno talento e passione, che credono in loro stessi e nelle proprie capacità e vogliono mettersi alla prova”.