Come scegliere l’università?

unitestScopri quella giusta per te con UniTest

Forse siete genitori di un neodiplomato. O amici di una coppia con un figlio alle prese con l’estate più lunga della sua vita, dopo l’esame di maturità. Quell’estate lunga e densa, eppure veloce da trascorrere e da vivere, nel corso della quale i neo-maturi sono chiamati a decidere, più o meno, cosa fare della propria vita e se continuare a studiare con l’università. Una scelta che si fa a cuor leggero, ma che spesso orienta il proprio futuro lavorativo. Cercare di convincerli ad iscriversi a giurisprudenza o a lettere “per punto preso” non smuoverà di un millimetro le loro idee. Meglio proporre loro una iniziativa social, come Unitest: un questionario interattivo realizzato da UniCusano, che promette di fornire un profilo di studi in linea con la personalità e le attitudini di chi risponde. 

Il test è molto semplice e vi si accede da unitest.unicusano.it.
Al lettore si presenta un ventaglio di domande di natura attitudinale e psicologica. Nulla di complicato: per esempio, all’utente del test viene chiesto qual è il proprio libro preferito, la propria reazione di fronte alla Venere di Botticelli o le aspettative sulla propria vita tra 10 anni, oltre alla cosa che si comprerà con il primo stipendio.
Un linguaggio semplice e fresco, per parlare direttamente con i ragazzi alle prese con la scelta dell’università.
Il risultato è un grafico radar (anche conosciuto come diagramma di Kiviat) che disegna la propria predisposizione accademica in maniera molto chiara.

unicusano-risultato-test
In Italia attualmente i corsi di laurea più gettonati, dopo la scuola superiore, sono Economia con 234.847 iscritti, Ingegneria con 225.619 iscritti e Giurisprudenza con 213.267 iscritti; inoltre questi 3 corsi si confermano primi in classifica nell’offrire sbocchi immediati e tendenti ad un lavoro stabile nel lungo periodo: Ingegneria al 64% dei laureati, Economia al 57% e Giurisprudenza al 51%.

UniTest si rivolge in prima battuta ai quasi 500mila diplomati in Italia del 2014. Quest’anno 459.474 ragazzi hanno frequentato l’ultimo anno delle scuole superiori, di cui 52.764 iscritti al liceo classico, 111.793 allo scientifico. I restanti si dividono tra linguistico, pedagogico, istituto tecnico, professionale e artistico.

Nulla vieta anche a quanti si sono già laureati di testare il questionario online e verificare se anche oggi… rifarebbero la stessa scelta. (A.F.)