Donne e sviluppo: Torino ospita il meeting internazionale

unesco

 

Promosso dal Centro Unesco, è in calendario dall’11 al 14 settembre. Si parlerà di alimentazione, cultura, violenza e politiche di genere nel mondo

Donne e cultura, donne e alimentazione, donne e violenza. Sarà lungo queste tre direttrici che si svilupperà il dibattito nel corso dell’incontro internazionale “Etica globale e pari opportunità: il contributo delle donne allo sviluppo dell’Europa e del Mediterraneo” in calendario a Torino dall’11 al 14 settembre 2014. Il meeting, organizzato in occasione dei trent’anni del Centro Unesco di Torino, vedrà esperte nazionali e internazionali ritrovarsi nella città subalpina per riflettere sui temi della formazione, della crescita globale, delle diverse politiche di genere.

Può l’istruzione cambiare il destino delle donne? Violenza e povertà sono connesse tra di loro? E ancora: visto che in gran parte del mondo la produzione del cibo è opera femminile, sta nelle mani delle donne lo sviluppo del pianeta? Tre domande incredibilmente complesse alle quali le relatrici cercheranno di dare una risposta.
Il perché si sia scelto di puntare l’attenzione proprio su questi temi, lo spiega Maria Paola Azzario, direttrice del Centro Unesco torinese: “I dati che abbiamo parlano di 493 milioni di analfabete nel mondo, del 60/80 percento del cibo seminato e raccolto da contadine, del 35 percento di donne che ha subito una qualche forma di violenza. E’ quindi sempre più urgente individuare i valori di un’etica globale che tenga conto dei differenti credo religiosi e delle diverse condizioni di vita”.

unesco

E infatti, in linea con l’urgenza delle questioni poste, si cercherà, nel corso dell’incontro, di indicare soluzioni concrete per affrontare le differenze che esistono tre le aree del mondo. Le buone pratiche individuate verranno poi raccolte nella Dichiarazione finale di Torino che verrà inviata all’Unesco e all’Unione Europea.

Durante la tre giorni prenderanno la parola oltre venti relatori e, tra gli ospiti d’onore, è stata annunciata la presenza della poetessa e giornalista libanese Joumana Haddad e dell’avvocato Lucia Annibali.
Il convegno sarà articolato in sessioni plenarie e workshop durante i quali le partecipanti avranno la possibilità di confrontarsi. Proprio per dare la parola e coinvolgere ancor di più tutte quelle che lo vorranno, è stato promosso il concorso “Cultura, alimentazione, violenza: storie di donne di ogni età e Paese”. Le signore che ne avranno voglia potranno condividere la propria esperienza raccontandola in una breve narrazione e inviandola entro il 25 agosto al Centro Unesco. L’intento è quello di raccogliere episodi di vita quotidiana e testimonianze di buone pratiche sui temi proposti. Il tutto verrà poi raccolto in un volume presentato durante il meeting.

Per l’evento sono state scelte tre speciali location: le sale storiche del Comune, Palazzo Madama e la Galleria d’Arte Moderna. “Nei nostri spazi d’arte abbiamo lanciato un hashtag: #gopink” spiega in proposito Patrizia Asproni, presidente della Fondazione Musei di Torino. “Vogliamo così sottolineare come sia davvero arrivato il momento delle donne. In tutto il mondo c’è un grande fermento in questo senso e sono convinta che lo sviluppo e la rimonta femminile non possa che passare attraverso la cultura e l’educazione”.

Egilde Verì

Per partecipare all’incontro e ai diversi workshop bisogna iscriversi entro il 15 luglio andando sul sito centrounesco.to.it
Per partecipare al concorso “Storie di donne di ogni età e Paese” consultare la Newsletter 2 sul sito centrounesco.to.it
Le storie, in lingua italiana, francese o inglese, max 2 cartelle PDF (3.000 caratteri) e il modulo di partecipazione compilato dovranno pervenire al Centro UNESCO di Torino all’indirizzo e mail segreteria@centrounesco.to.it con NOME, COGNOME, ETA’, NAZIONALITA’ e TITOLO DELL’OPERA
Le testimonianze che arriveranno entro il 25 agosto 2014 saranno raccolte in una pubblicazione.

Centro UNESCO di Torino -Viale Maestri del Lavoro, 10 – 10127 Torino, Italy
Tel/fax: +39.011/69.36.425 – segreteria@centrounesco.to.it