Agevolazioni alle imprese abruzzesi per valorizzare disegni e modelli industriali

disegni-industriali

disegni-industriali

Pubblicato il bando lanciato dal Ministero dello Sviluppo Economico e da Unioncamere per la concessione di agevolazioni, in forma di contributo in conto capitale, a favore di micro, piccole e medie imprese italiane per la valorizzazione di disegni e modelli industriali, al fine di accrescere la loro competitività sui mercati nazionali ed internazionali. 

di Daniela Auciello


 

 
L’ammontare complessivo del bando è di 5 milioni di euro. Le agevolazioni saranno concesse non oltre l’80 per cento delle spese ammissibili e comunque nei limiti di 65mila euro per la produzione e 15mila euro per la commercializzazione. Con il presente bando “abbiamo voluto coniugare due aspetti importanti” ha commentato la sottosegretaria del Ministero dello Sviluppo Economico, Simona Vicari “da un lato il sostegno all’imprenditorialità e dall’altro quello all’ingegno e alle capacità di innovazione del nostro Paese, un riconoscimento al nostro Made in Italy, ma anche un invito ai giovani a scommettere sul proprio genio e sulle proprie qualità”. 
 
Oggetto dell’agevolazione è la realizzazione di un progetto finalizzato alla valorizzazione di un disegno/modello, singolo o multiplo, così come definito dal Codice della proprietà industriale. Il progetto può prevedere una o due fasi:
• Fase 1: Produzione (importo massimo finanziabile: 65.000,00 Euro)
Sono ammissibili le spese sostenute per l’acquisizione dei seguenti servizi: ricerca sull’utilizzo dei nuovi materiali; realizzazione di prototipi e stampi; consulenza tecnica relativa alla catena produttiva; consulenza legale relativa alla catena produttiva; consulenza specializzata nell’approccio al mercato (strategia, marketing, vendita, comunicazione).
• Fase 2: Commercializzazione (importo massimo finanziabile: 15.000,00 Euro)
Sono ammissibili le spese sostenute per l’acquisizione dei seguenti servizi: consulenza specializzata nella valutazione tecnico-economica del disegno/modello e per l’analisi di mercato, ai fini della cessione o della licenza del titolo di proprietà industriale; consulenza legale per la stesura di accordi di cessione della titolarità o della licenza del titolo di proprietà industriale; consulenza legale per la stesura di eventuali accordi di segretezza. 
 
Ciascuna impresa può presentare più richieste di agevolazione aventi ad oggetto un diverso disegno/modello registrato (singolarmente oppure compreso in un deposito multiplo), fino al raggiungimento dell’importo massimo dell’agevolazione, per impresa, di euro 120.000,00. 
La domanda deve essere presentata – partire dal 6 novembre 2014 – compilando il form online sul sito disegnipiù2.it e poi inviata entro 10 giorni dalla ricezione del numero di protocollo, tramite posta elettronica certificata (PEC), all’indirizzo: disegnipiù2@legalmail.it.
 

pdf Scarica il bando!

 
Condividi