UniPerugia si presenta alle potenziali matricole

logo-universita-perugia

logo-universita-perugiaL’università di Perugia durante il mese di settembre realizza sette incontri con le aspiranti matricole, per orientarle nella scelta di un corso di studi universitario. Contemporaneamente, presenta le agevolazioni per i propri studenti

Settembreorienta è il nome dell’iniziativa promossa dall’Ufficio Orientamento dell’ateneo perugino per assistere le future matricole nella scelta del proprio corso di studi universitario.

Il ciclo di incontri si terrà fino al 12 settembre 2014 secondo il seguente calendario:

 

4 settembre ore 9.30

Dipartimento di ingegneria civile e ambientale

Corso di laurea in: ingegneria informatica ed elettronica; ingegneria civile; ingegneria meccanica; in ingegneria industriale.

 

5 settembre ore 9.30

Dipartimento di scienze agrarie, alimentari e ambientali

Corsi di laurea in: scienze agrarie e ambientali; scienze e tecnologie agroalimentari; economia e cultura dell’alimentazione; produzioni animali (corso interdipartimentale in collaborazione con il dipartimento di medicina veterinaria).

 

8 settembre ore 9.30

Dipartimento di economia

Corso di laurea in economia aziendale

 

9 settembre ore 9.30

Dipartimento di scienze politiche

Corsi di laurea in: scienze politiche e relazioni internazionali; servizio sociale; scienze della comunicazione.

 

10 settembre  ore 9.30

Dipartimento di filosofia, scienze sociali, umane e della formazione

Corsi di laurea in: scienze dell’educazione; scienze per l’investigazione e la sicurezza; filosofia.

 

11 settembre  ore 9.30

Dipartimento di lettere – lingue, letterature e civiltà antiche e moderne

Corsi di laurea in: lettere; beni e attività culturali.

 

12 settembre  ore 9.30

Dipartimento di chimica, biologia e biotecnologie

Dipartimento di fisica e geologia

Dipartimento di matematica e informatica

Corsi di laurea in: chimica; fisica; geologia; informatica; matematica.

 

Durante gli incontri i docenti e i ricercatori dei singoli Dipartimenti presenteranno i propri Corsi di Laurea e saranno a disposizione per rispondere a tutte le domande delle aspiranti matricole.

Essi si svolgeranno nella sede dei Dipartimenti, così da consentire anche la visita delle aule, dei laboratori e delle strutture dove si svolge l’attività didattica.

Inoltre, a tutti gli incontri sarà presente un rappresentante del Centro Linguistico di Ateneo (CLA), che illustrerà il percorso didattico per l’apprendimento delle lingue previsto per gli studenti dell’Ateneo di Perugia.

 

Per partecipare agli incontri i giovani devono comunicare la propria adesione all’Ufficio Orientamento Universitario che è a disposizione anche per fornire ulteriori informazioni

Tel.  075.5852187-2190; Fax 075.5737542; e-mail: area.orientamentoesupporto@unipg.it.

 

Riduzioni di tasse e contributi per iscritti meritevoli al primo anno di corso magistrale e per studenti appartenenti allo stesso nucleo familiare. Questa una delle agevolazioni concesse agli studenti dell’Università di Perugia, stabilita con decreto del Rettore Franco Moriconi per l’anno accademico 2014-2015.

In una nota che riportiamo le elenca nel dettaglio:

Per gli studenti che, per la prima volta, si iscrivono al primo anno e a tempo pieno ad un corso di laurea magistrale (non a ciclo unico) è prevista una riduzione del 50% dell’importo dei contributi, da applicare nel calcolo delle rate successive alla prima, per gli studenti che hanno conseguito il titolo di primo livello entro la durata normale del corso di studio più uno e con una votazione non inferiore a 105/110.

Gli studenti che appartengono allo stesso nucleo familiare possono usufruire di una riduzione del 30% delle tasse e dei contributi con ISEE/ISEEU uguale o inferiore a Euro 40.000, e del 15 % con ISEE/ISEEU superiore a 40.000 Euro per ogni componente dello stesso nucleo familiare contemporaneamente iscritti, a tempo pieno, per il conseguimento per la prima volta di un titolo ai corsi di laurea, di dottorato e di scuola di specializzazione.

Le suddette misure non sono cumulabili tra loro e sarà applicabile la riduzione più favorevole allo studente.

Il decreto stabilisce, inoltre, il passaggio da tre a quattro rate per il pagamento delle tasse e contributi universitari e la revisione del sistema delle sanzioni per pagamenti in ritardo, con l’introduzione di un sistema di progressività, subordinato alla verifica della fattibilità per l’inserimento nella procedura informativa di immatricolazione. 

Le decisioni prese dal Rettore Moriconi hanno tenuto conto delle mozioni, fatte dalle associazioni studentesche in Senato Accademico, relativamente all’introduzione di agevolazioni all’iscrizione di più studenti dello stesso nucleo familiare e alla progressività nell’importo delle sanzioni per i pagamenti effettuati in ritardo. I provvedimenti ora operativi sono stati preceduti anche da un parere del prof. Alessandro Montrone, Delegato del Rettore per il Bilancio, che ha effettuato un’analisi degli effetti sul bilancio dell’Ateneo, dell’introduzione delle nuove agevolazioni. Il Rettore, inoltre, nel procedere all’adozione del provvedimento ha tenuto conto del parere di unanime condivisione espresso al riguardo sia dal Senato Accademico sia dal Consiglio di Amministrazione nelle sedute del 23 luglio 2014.

 

Le agevolazioni tariffarie per il trasporto pubblico 

Un’altra idea per agevolare i propri studenti, è quella delle riduzioni relative agli abbonamenti per il trasporto pubblico. In vigore dal 1° settembre, il nuovo tariffario degli abbonamenti per il trasporto pubblico degli studenti universitari prevede degli sconti ad hoc.

Lo stesso Rettore Moriconi ha detto che questo “era uno dei punti qualificati del mio programma: avevo infatti indicato tra le priorità di intervento il miglioramento dei servizi universitari. Così, dopo la convenzione sanitaria che consente agli studenti provenienti da fuori regione di avere accesso al medico di base, ora arrivano le agevolazioni nei trasporti, una sorta di mosaico di interventi per rivitalizzare l’Università e con essa le città e la regione Umbria. Come è evidente la mia scelta di muoversi di concerto con le istituzioni territoriali e gli altri soggetti culturali si sta rivelando essenziale all’operazione di rilancio  del nostro Ateneo che deve tornare ad essere ‘attrattivo’; condizione che, per essere efficace, deve coinvolgere le città e le istituzioni, a cominciare da Perugia”.

L’assessore ai Trasporti Silvano Rometti ha spiegato che la Regione Umbria, condividendo  l’analisi del Rettore Moriconi e le richieste delle associazioni studentesche, ha deciso di migliorare le tariffe di trasporto pubblico per gli universitari equiparandole a quelle esistenti per studenti medi. “Uno sconto che varia da 25-30% per il quale la Regione ha stanziato 95mila euro che, con i tempi che corrono, è una somma di non facile reperimento soprattutto per un settore in crisi come quello dei trasporti pubblici”.

La dottoressa Gabriella Bianconi, responsabile Relazioni esterne, Comunicazione e Qualità di Umbria Mobilità Esercizio, la società di trasporto pubblico che applica le convenzioni con la Regione Umbria, ha dichiarato: “è in atto una capillare campagna di informazione in tutta la rete di trasporto urbano ed extraurbano per consentire agli studenti di accedere al servizio sottoscrivendo i nuovi abbonamenti. Sarà possibile anche la rateizzazione, fino a tre rate, degli importi annuali superiori a 400 euro, purché sottoscritti entro il mese di settembre”. (D.M.)