21 ottobre “Giornata del consumatore informato”

giornata-consumatore-informato

giornata-consumatore-informato18 associazioni dei consumatori martedì 21 ottobre offriranno consulenza gratuita ai cittadini su problemi con utenze di luce e gas. 31 sportelli “Energia: diritti a viva voce” aperti in tutta Italia

Stand e banchetti in varie piazze d’Italia in occasione della seconda (la prima si è tenuta il 1° luglio) Giornata del consumatore informato, per offrire ai cittadini un supporto utile e troppo spesso necessario per risolvere i problemi legati alle forniture di energia, in particolare di luce e gas. In particolare, verranno fornite informazioni su come affrontare situazioni complicate, come: conguagli, errori di fatturazione, consumi non effettuati, contratti non richiesti, truffe, ecc. Nei 31 sportelli del progetto “Energia: diritti a viva voce”, gli utenti potranno trovare anche materiale informativo ad hoc. Scopo dell’iniziativa è infatti fornire agli utenti “un’adeguata conoscenza dei propri diritti in materia di energia e aiutare i cittadini a risolvere problemi con le utenze di luce e gas, dando loro efficaci strumenti di difesa”.

“Energia: diritti a viva voce” si propone dunque di rendere i consumatori più informati e consapevoli dei propri diritti, per ottenere un mercato dell’energia e del gas più competitivo ed efficiente, in grado di offrire risparmi più consistenti nei consumi, risparmio che si riflette sia come risparmio economico in bolletta che come tutela ambientale. 

Le associazioni di consumatori coinvolte nel progetto, finanziato dall’Autorità per l’Energia elettrica il Gas e il Servizio idrico, sono: Acu, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Asso-Consum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Centro Tutela Consumatori Utenti, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici,Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori.

 

Oltre agli sportelli, il progetto prevede che vengano date informazioni ai cittadini anche attraverso il numero verde 800.821212 in modo che possano orientarsi “nella giungla delle tariffe energetiche e difendersi da scorrettezze, errori, truffe e raggiri di ogni tipo”. Ad oggi l’iniziativa ha registrato . Il sito Internet dedicato al progetto (energiadirittiavivavoce.it) ha avuto 70 mila visitatori dall’8 aprile 2013. I contatti registrati dagli sportelli e dal numero verde sono stati oltre 33 mila.

Le città in cui i cittadini, questo martedì, troveranno le postazioni delle associazioni dei consumatori che daranno loro una consulenza gratuita sono, in ordine alfabetico: Benevento, Bologna, Bolzano, Cagliari, Campobasso, Caserta, Catanzaro, Cosenza, Firenze, Genova, La Spezia, Latina, Milano, Modena, Napoli, Palermo, Parma, Perugia, Pescara,  Roma, Torino e Udine. Le postazioni si potranno trovare nelle piazze o nei luoghi molto frequentati.

Per conoscere esattamente i luoghi e gli orari in cui si svolgerà la manifestazione si possono contattare direttamente gli sportelli “Energia: Diritti a Viva Voce”, il cui elenco completo si trova sul sito internet indicato. (D.M.)