Cassa integrazione ancora in salita

grafico-torta-cig

grafico-torta-cigI dati divulgati dall’INPS indicano che nello scorso mese di settembre 2014 la CIG è aumentata del 13,7% rispetto allo stesso mese del 2013 e del 9,2% rispetto al mese precedente, agosto 2014

A settembre il numero di ore di cassa integrazione guadagni complessivamente autorizzate è stato di 104,5 milioni, mentre nello stesso mese del 2013 le ore autorizzate erano state 91,8 milioni.

Questo è il dato totale, ma scorporando i dati e analizzando le diverse forme di cassa integrazione, troviamo che le ore di cassa integrazione ordinaria (CIGO) autorizzate a settembre 2014 sono state 21,6 milioni, contro i 32,1 milioni di ore autorizzate nel mese di settembre 2013, con una diminuzione tendenziale pari a -32,8%. In particolare, la variazione tendenziale è stata pari al -36,2% nel settore Industria e al -21% nel settore Edilizia.
Rispetto al mese di agosto, la variazione è rappresentata da un -11,7%.

Per quanto riguarda invece la cassa integrazione straordinaria (CIGS), il numero di ore autorizzate a settembre 2014 è stato di 64,3 milioni, con un incremento pari al 56,8% rispetto a settembre 2013, quando le ore autorizzate sono state 41 milioni. Rispetto ad agosto 2014 si registra un aumento del 10,7%. Una pessima notizia dunque, visto che alla CIG straordinaria si ricorre proprio per gli stati di crisi.

Infine, gli interventi in deroga (CIGD) – che come noto risentono dei fermi amministrativi per carenza di stanziamenti – sono stati pari a 18,5 milioni di ore autorizzate a settembre 2014, con un decremento dello 0,8% se raffrontati con settembre 2013, mese nel quale sono state autorizzate 18,7 milioni di ore. Con una variazione congiunturale pari al 53,3% nel mese di settembre 2014 rispetto al precedente mese di agosto.

Passando all’analisi dei dati relativi alla disoccupazione involontaria, è bene ricordare che dal 1° gennaio 2013 sono entrate in vigore le nuove prestazioni ASpI e mini ASpI; pertanto, le domande che si riferiscono a licenziamenti avvenuti entro il 31 dicembre 2012 continuano ad essere classificate come disoccupazione ordinaria, mentre per quelli avvenuti dopo il 31 dicembre 2012 le domande sono classificate come ASpI e mini ASpI.
I dati specifici ci dicono che per il mese agosto 2014 sono state presentate 73.509 domande di ASpI, 22.618 domande di mini ASpI, 171 domande tra disoccupazione ordinaria e speciale edile e 7.132 domande di mobilità, per un totale di 103.430 domande, il -8,9% rispetto alle 113.511 domande presentate nel mese di agosto 2013.

Alleghiamo un “Focus” sulla diversa tipologia di interventi, un’analisi per ramo di attività economica e un’analisi per regione ed area geografica. (D.M.)

pdf Scarica la sintesi del focus!