Toscana: microcredito ai giovani per imprese in commercio, turismo e cultura

cellulare-agenda

cellulare-agendaApprovato con Decreto n. 6065 del 15/12/2014 il bando del Fondo Unico Rotativo per prestiti Start-up. Domande esclusivamente online dal 26 gennaio

Ci sono 3,4 milioni di euro a disposizione, tra fondi destinati a investimenti e liquidità, per il bando “Fondo Unico Rotativo per prestiti Start-up” approvato di recente dalla Regione Toscana. Si tratta di fondi rivolti a piccole, medie e microimprese la cui costituzione sia avvenuta nei due anni precedenti la data di presentazione della domanda e alle persone fisiche intenzionate a costituire l’impresa entro 6 mesi dalla data di notifica del provvedimento di concessione. Il bando intende sostenere l’imprenditorialità giovanile, di uomini e donne entro i 40 anni di età.

L’agevolazione consiste nel finanziamento agevolato a tasso zero, non supportato da garanzie personali e reali, concesso ai sensi del Regolamento “de minimis”. Si va da un minimo di 5mila a un massimo di 15mila euro per ogni singola domanda e per categoria di intervento.
Tante le spese ammessibili. Relativamente agli investimenti si parla di macchinari, attrezzature e arredi, acquisto di brevetti e software, opere murarie, spese per il rispetto della sicurezza, per la riduzione dell’impatto ambientale e la riduzione dei consumi energetici o idrici. Relativamente alla liquidità, sono ammissibili spese di costituzione, acquisizione di consulenze e servizi connessi all’avvio e/o allo sviluppo dell’attività d’impresa; spese generali (utenze, affitto, stipendi), scorte e materie prime.

Tra i criteri di priorità troviamo la minore età anagrafica del rappresentante legale firmatario della domanda di agevolazione oppure la provenienza dai percorsi di orientamento e formazione previsti dal programma Youth Guarantee.

La domanda di aiuto deve essere inviata esclusivamente online sul portale toscanamuove.it nel periodo compreso tra le ore 9,00 del 26 gennaio e le 24,00 del 27 febbraio 2015. Al termine della corretta compilazione online il sistema genera un documento pdf contenente le informazioni inserite in piattaforma. Il documento generato dovrà essere firmato digitalmente da parte del legale rappresentante dell’impresa o dal procuratore nel caso di impresa già costituita; dalla persona fisica/persone fisiche (futuro titolare, futuro socio) se si tratta di impresa da costituire.
Documentazione obbligatoria, riferimenti e altri dettagli si trovano nel bando allegato in pdf. (A.F.)

pdf Scarica il bando!