Concorso per Start-up e giovani del Sud

start-up

Lanciata la prima edizione di “Think4South”, il progetto dedicato a muove Start-up e giovani tra i 18 e i 35 anni con residenza o sede legale in Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia

Obiettivo del concorso a partecipazione gratuita ideato da Groupama Assicurazioni in collaborazione con Swiss Re Italia, STMicroelectronics e LUISS ENLABS “la fabbrica delle startup”, è quello di trasformare idee in opportunità di lavoro, privilegiando le Regioni del Paese dove maggiore è il tasso di disoccupazione e focalizzando le tematiche sui temi della prevenzione del rischio.

In palio ci sono 15.000 euro e un programma di accelerazione per Start-up e giovani del Sud. Le candidature possono essere inviate fino al 15 maggio 2015 esclusivamente al sito think4south.it presentando un progetto che rientri tra le seguenti categorie:

  • Cambiamento climatico, 
  • Rischi Sanitari,
  • Valorizzazione Territoriale, 
  • Mobilità e sicurezza.

Saranno premiati quei progetti (prodotti e/o servizi) di prevenzione del rischio, che abbiano capacità di rispondere a bisogni, forte impatto innovativo, business plan sostenibile e basati su Tecnologie Digitali avanzate (es. internet of things).

I vincitori beneficeranno di un contributo economico di 15.000 Euro che dovrà costituire una base di investimento per lo sviluppo del progetto, oltre alla possibilità di entrare nel Programma di Accelerazione di Luiss Enlabs “la fabbrica delle Start-up” della durata di 5 mesi e al supporto in termini di Know how, tutoring e consulenza da parte dei partner del Progetto.

Il concorso è rivolto a:
1) Persone Fisiche di età compresa tra i 18 e i 35 anni residenti nelle seguenti Regioni:
Campania, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna che presenteranno un progetto innovativo nelle categorie di interesse sopra descritte;

2) Start-up costituite nel corso dell’anno 2014 e 2015 la cui sede legale o operativa sia presente nelle seguenti Regioni: Campania, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna che stanno già lavorando sul prodotto/servizio (anche solo a livello di test) nell’ambito delle 4 categorie suddette.

Ogni candidatura, anche sottoposta da un team, deve indicare un referente principale. Non si può partecipare con più di un progetto. La documentazione dovrà essere caricata in formato pdf stampabile non più lungo di 10 pagine font 12, inclusi eventuali allegati tecnici o tabelle. La documentazione deve illustrare sinteticamente i seguenti punti principali:

  • descrizione del team e delle proprie risorse e competenze;
  • descrizione dell’applicazione/ servizio;
  • descrizione dei bisogni che si intende soddisfare;
  • descrizione del mercato target di riferimento;
  • descrizione della tecnologia sottostante;
  • descrizione dei risultati economici in termini di: fatturato, costi e investimenti (basta una breve sintesi, anche solo a livello di ordine di grandezza dei numeri in gioco).

Il progetto deve essere finanziariamente sostenibile e deve poter generare valore economico oppure elevato e misurabile impatto sociale; deve essere originale e inedito, innovativo ed originale. Contano anche le competenze del Team che lo propone.

A selezionare i progetti sarà un Comitato di valutazione composto dal Top Management di Groupama Assicurazioni, da Rappresentanti dell’Acceleratore Luiss Enlabs, da esperti di Swiss Re e STMicroelectronics, con forte specializzazione su Prevenzione del Rischio e sviluppo di tecnologie elettroniche e digitali .

Il Vicedirettore generale di Groupama Assicurazioni, Yuri Narozniak, dichiara: “Think4south è in linea con la nostra mission aziendale di mettere servizi innovativi a disposizione dei clienti per migliorare la prevenzione del rischio e la resilienza e con la nostra dimensione di responsabilità sociale: migliorare la prevenzione e la resilienza significa infatti migliorare il quadro di investimenti, quindi lo sviluppo economico ed occupazionale. Siamo lieti di averlo concretizzato con partner di grande prestigio e di portarlo avanti laddove si può contribuire maggiormente ad aiutare i giovani e le start up, ovvero il Sud del Paese”.

Per ulteriori informazioni si può visitare il sito o rivolgersi al numero verde 800.929210

(D.M.)