Nuovo spazio per promuovere i prodotti toscani

bistecca-fiorentina

La Regione Toscana offre alle imprese del suo territorio una nuova opportunità di visibilità: oltre allo spazio già acquisito nel Padiglione Italia per l’Expo 2015, uno spazio di 400 mq nel centro di Milano

Hanno presentato questa nuova opportunità, durante una riunione il 26 gennaio, l’assessore all’agricoltura e foreste, con delega per Expo, Gianni Salvadori, la presidente regionale dell’Anci, Sara Biagiotti, i rappresentanti di Toscana Promozione e di Sharing Tuscany (il consorzio di imprese che servirà per gestire l’incoming), una settantina di comuni ed altri enti locali di tutta la Toscana.

L’assessore Gianni Salvadori ha voluto ricordare come la Toscana sia stata la prima, oltre un anno fa, a siglare un protocollo d’intesa con la società di Expo per avere uno spazio istituzionale all’interno del padiglione Italia e per dare il via ad un percorso condiviso per la partecipazione dell’intera regione all’esposizione. “Un lavoro che da oltre un anno viene portato avanti costruendo insieme, tappa dopo tappa, le iniziative che dovranno rappresentare la Toscana ‘terra del buon vivere’ e che dovranno contribuire a presentare tutte le eccellenze della nostra regione e portare il maggior numero di visitatori e di business man a visitare la nostra terra”.

La presidente dell’Anci regionale, Sara Biagiotti, ha apprezzato l’impegno profuso dalla Regione per presentare la Toscana ad Expo come “sistema” ricordando che la Toscana è particolarmente attrattiva ma avvertendo: “dobbiamo ricordarci che avremo l’intera Europa come competitor”. Per questa ragione ha esortato le istituzioni a mettere insieme azioni che possano portare vantaggi positivi e durevoli alle imprese, al turismo e all’economia della regione in genere. Uno di queste è appunto la decisione di offrire una seconda opportunità da sfruttare durante il 2015: lo spazio di 400 metri quadrati che sarà allestito da Toscana Promozione nel centro di Milano e resterà aperto per 6 mesi per dare la possibilità al sistema delle imprese e degli Enti Locali di promuovere i prodotti del territorio, organizzando anche degustazioni ed eventi ad hoc. (D.M.)