Acqua, fonte di cibo

acqua

Al via un concorso fotografico per celebrare la Giornata Mondiale dell’Acqua

Un’immagine può essere più forte di mille parole: lo sanno bene i photoreporter che documentano situazioni di disagio, per non dire di guerre o tragedie, in giro per il mondo. Ognuno di noi, anche grazie alle tecnologie sempre più smart e diffuse, può farsi portavoce per sensibilizzare gli altri su temi importanti che tutti dovremmo fare nostri: sembra essere questo il messaggio del concorso fotografico di beneficienza “Acqua 2015 – Every Day Is A World Water Day” organizato da Sbs per il sociale Onlus, in collaborazione con la Giornata Mondiale dell’Acqua delle Nazioni Unite, che si celebra il 22 marzo di ogni anno, e il Lions International Club Roma Ara Pacis. La competizione è aperta a tutti, anche ai minori, purché con la necessaria autorizzazione del genitore.

Duplice l’obiettivo del concorso: da una parte la sensibilizzazione ad ampio raggio sul valore sociale e culturale dell’acqua per la vita dei singoli e del pianeta, dall’altra, concretamente, raccogliere fondi per la costruzione di pozzi per l’acqua potabile in Mali tramite la Ong maliana Jl Duma – Eau de vie.

Due le sezioni alle quali le opere potranno ispirarsi:

  • “Acqua, fonte di cibo”: dedicata all’acqua come fonte di nutrimento e risorsa fondamentale per lo sviluppo e la dignità dell’uomo
  • “Ambiente”: dal punto di vista ecologico, sociale, naturalistico e fisico.

Quale il taglio da dare ai propri scatti, siano essi artistici o documentaristici? Lo leggiamo nel bando: “Le immagini che ci attendiamo di ricevere dovranno esprimere e far condividere la bellezza, il mistero, i fragili equilibri e la diversità che connotano i vari aspetti dei due temi in concorso. Saranno racconto e testimonianza di soggetti, luoghi e problematiche che hanno una forte rilevanza sociale e culturale ma che spesso sono inosservate. Sono ammesse fotografie documentaristiche ma anche astratte e oniriche che esaltino l’essenza dell’elemento acqua in tutte le sue forme e manifestazioni”.

L’invio delle foto (massimo 4 a persona) e l’iscrizione al concorso si fanno inviando una raccomandata contenente le foto con titolo/didascalia e tema a cui sono iscritte, i dati anagrafici, eventuale autorizzazione dell’esercente della patria potestà o del tutore legale per i minori e la copia dell’avvenuto pagamento della quota di partecipazione all’indirizzo “Associazione SBS per il Sociale Onlus, Via Emanuele Gianturco 11, 00196 – Roma”.
In alternativa è stato predisposto anche l’apposito sito worldsocial.org, tramite il quale si potranno effettuare direttamente iscrizione, donazione e invio delle foto.

Il termine ultimo per aderire è fissato per le ore 24 del 22 marzo 2015, giornata in cui si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, indetta dalle Nazioni Unite. Per partecipare è richiesto un contributo di 20 euro, 15 dei quali andranno in beneficienza.
Per i due vincitori, uno per sezione, sono previsti premi in denaro, mentre le 8 fotografie finaliste saranno esposte il giorno della premiazione a Roma, così come potranno essere esposte nel corso dell’Expo 2015 di Milano, che ha concesso il patrocinio all’evento. Saranno inoltre previste mostre in altri luoghi sul territorio nazionale e internazionale con date e luoghi da definire.

Faranno parte della giuria, presieduta da Paolo Pellegrin dell’Agenzia Magnum Photos di New York, anche il maestro Mimmo Jodice, la fotografa belga Bieke Depoorter associata della Magnum Photos, il russo Alexey Titarenko, l’americana Erika Larsen del National Geographic, e Antonio Barrella di Studio Orizzonte.
Le specifiche tecniche delle immagini e altri dettagli sono nel bando allegato.

pdf Scarica il bando!

(A.F.)