La Telecom lancia il bando 2015 per le start-up digitali da accelerare

sturtupper

Un milione di euro a disposizione delle Start-up digitali per partecipare al programma di accelerazione TIM#WCAP (Working Capital). Verranno selezionate 40 idee riguardanti vari settori dell’economia digitale

25.000 euro e l’accesso al programma di accelerazione della durata di 4 mesi presso uno degli acceleratori della Telecom a Milano, Bologna, Roma o Catania. Le richieste di partecipazione si possono inviare fino all’11 maggio 2015. Le Start-up devono appartenere a un settore dell’economia digitale: 

  • mobile, 
  • smart cities, 
  • smart home, 
  • automotive, 
  • gaming, 
  • healt & wellness,
  • data analysis, 
  • green solutions, 
  • social impact, 
  • digital payments, 
  • it security, 
  • social network 
  • wearables.

L’accesso al Programma TIM #Wcap avviene attraverso la Call for Ideas lanciata annualmente per selezionare 40 Start-up in vari settori dell’ambito digitale; le Start-up che superano la selezione ricevono un grant di 25.000 euro per sviluppare la loro idea e accedono a un percorso di accelerazione all’interno di uno dei quattro acceleratori TIM #Wcap, ovvero spazi con postazioni di lavoro, connessione telefonica e internet, sale riunioni e aree relax. Si tratta di ambienti dinamici e creativi dove viene favorito lo scambio e la contaminazione delle idee e delle esperienze fra tutti i partecipanti.

tim

L’accelerazione si svolge in un periodo di 4 mesi. I team vengono guidati da tutor e mentor qualificati in un percorso finalizzato alla crescita del loro progetto, sia dal punto di vista tecnico che di business. Sono previsti sia momenti di aula, incentrati sui principali temi d’impresa, sia una supervisione individuale, focalizzata sulle aree di miglioramento dei singoli progetti. Durante questa fase i partecipanti beneficiano già dei riscontri delle business unit Telecom Italia potenzialmente interessate alle loro soluzioni e partecipano ad eventi di networking organizzati per favorire il confronto con startupper di successo, imprenditori, business angel e Venture Capitalist.
Inoltre, attraverso l’accesso al Programma le startup stabiliscono immediatamente un rapporto con il gruppo Telecom Italia. Ciò significa che, per il solo fatto di essere state selezionate, tramite una procedura agevolata vengono iscritte all’albo veloce che le certifica come aventi i requisiti per diventare fornitori di Telecom Italia.
A oggi, oltre 20 Start-up hanno concluso contratti con Telecom Italia. A ciò si aggiunge il fatto che i progetti selezionati godono di una speciale visibilità rispetto alle iniziative finanziarie di TIM Ventures, società del gruppo dedicata agli investimenti seed ed early stage, che ha in TIM #Wcap il suo primo riferimento per l’individuazione di idee di business ad alto potenziale.

Il Regolamento è allegato in fondo all’articolo e contiene i requisiti e le modalità per partecipare al bando 2015. Sottolineiamo che al termine dell’accelerazione è anche previsto un ulteriore periodo di 8 mesi durante il quale le Start-up potranno proseguire il lavoro sul loro progetto continuando a beneficiare di mentorship e spazi per il co-working.

L’iniziativa Telecom Italia

L’azienda aveva annunciato lo scorso anno il lancio del progetto di investimento a favore delle Start-up. Nel triennio 2014-2016 la Telecom investirà 4,5 milioni di euro in opzioni o nel capitale sociale delle Start-up più innovative dei settori digital e internet, mobile e green ICT in linea con il proprio business.
Grazie a questo strumento, Telecom Italia potrà investire in opzioni o entrare direttamente a far parte del capitale sociale delle start up, acquisendone quote di minoranza, con un investimento di entità compresa tra i 100 e i 500 mila euro. Si tratta di investimenti cosiddetti “seed”, dedicati cioè alla fase di avvio di giovani imprese tecnologiche, opportunamente selezionate, per accompagnarle nel proprio percorso di crescita e di inserimento sul mercato.
“Con questo nuovo importante intervento, Telecom Italia continua a puntare sui giovani talenti del digitale e completa la propria strategia di Open Innovation con la nascita del proprio strumento di Corporate Venture Capital” aveva dichiarato in occasione della presentazione del progetto Marco Patuano, Amministratore delegato di Telecom Italia. “Dopo aver lanciato cinque anni fa, per primi in Italia, il tema del sostegno alle start up con il progetto Working Capital, Telecom Italia rafforza l’impegno concreto per la costruzione di un ecosistema digitale capace di stimolare – anche in un momento di congiuntura economica negativa – il meglio delle idee imprenditoriali innovative”.
L’iniziativa si inserisce nel più vasto panorama di attività di sostegno e sviluppo dell’ecosistema dell’imprenditoria digitale che Telecom Italia promuove tramite il progetto Working Capital (WCAP) e i suoi 4 acceleratori d’impresa (Milano, Bologna, Roma e Catania).

pdf Scarica il regolamento!

(D.M.)