Intervista a Flavia Marzano

wister

Donna in Affari ha intervistato la presidente degli Stati Generali dell’Innovazione, ideatrice della rete Wister

di Serena Selvarolo

Wister sta per Women for Intelligent and Smart TERritories ed è una rete di donne nata da una personale mailing list di Flavia Marzano nel 2013 a Forum PA. Wister, facente parte di Stati Generali dell’Innovazione, si è sviluppata dopo un primo intervento a Smart City Exhibition di Bologna, a ottobre 2012, dove si è manifestata la necessità di garantire inclusione in ogni città che intenda definirsi smart. Obiettivo della rete Wister è informare, proporre, segnalare notizie ed eventi riferiti alle tematiche di genere, con particolare riguardo alle nuove tecnologie.

E per questa ragione Donna in Affari non poteva non incontrare la sua ideatrice, Flavia Marzano, Docente alla Sapienza di Laboratorio di Tecnologie per l’Amministrazione Digitale, Coordinatrice del Comitato degli Esperti per l’Innovazione di OMAT360, valutatore esperto del V, VI e VII Programma Quadro della Commissione Europea, blogger per Wired.it e CheFuturo!, esperta di comunità virtuali e gestione di contenuti, consulente della Pubblica Amministrazione per lo sviluppo della Società dell’Informazione e della Conoscenza, l’Open Government, l’innovazione, l’adozione di software libero, Open data e Government-Cloud.

Abbiamo posto a Flavia diverse domande, in particolare per comprendere il suo punto di vista sulle iniziative da compiere per colmare il digital divide di genere, per supportare la nascita e lo sviluppo delle start-up femminili, nonché aumentare la presenza femminile nei percorsi di studio e nelle carriere ICT. Inoltre, le abbiamo chiesto che ruolo ha la donna nella Pubblica Amministrazione in questo periodo di forte riorganizzazione e anche quali azioni Wister mette in campo riguardo al recepimento da parte del Governo in tema di pari opportunità di genere.