Premio internazionale 2015 per l’agribusiness

premio

Fino al 30 giugno 2015 si potrà partecipare al concorso “Idee innovative e tecnologie per l’agribusiness” volto a individuare le migliori tecnologie e idee innovative che, se implementate nei Paesi in via di sviluppo, ne possano migliorare l’economia con ricadute positive sulla società

Questo concorso “offre un’occasione di valenza internazionale per far emergere e promuovere nuove soluzioni tecnologiche innovative e sostenibili volte a favorire l’instaurazione di presupposti per la sicurezza e l’igiene alimentare nei Psv, creando un collegamento con il mondo del business che possa innescare meccanismi virtuosi di crescita economica”. Così lo presenta Unido Itpo Italy (l’Ufficio in Italia per la Promozione Tecnologica e degli Investimenti dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale) che ha promosso l’iniziativa in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR).

Il concorso è a partecipazione gratuita. Si può partecipare inviando entro il prossimo 30 giugno le proposte attraverso il sito internet . La premiazione avverrà a EXPO Milano il 26 agosto 2015, all’interno di un evento sul cibo e le tecnologie organizzato dal CNR e patrocinato dal ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale. Durante l’evento, che si terrà a Cascina Trivulza, i vincitori avranno l’opportunità di presentare i loro progetti ad un pubblico selezionato. I vincitori saranno inoltre invitati a presentare la loro proposta al “Festival della Scienza” che si svolgerà a Ottobre 2015 a Genova nell’ambito dell’evento Smart Cup Liguria.

Possono partecipare al concorso:

  • Micro, piccole, medie e grandi imprese;
  • Start-up operanti nei settori di interesse del bando;
  • Enti di ricerca, incubatori, spin-off universitari ed organismi accademici;
  • Partnership pubblico-private;
  • Associazioni, consorzi di impresa, network, ONG, fondazioni pubbliche e private collegate al mondo imprenditoriale.

Se una proposta viene presentata da più partecipanti in cooperazione tra le varie categorie ammissibili – con opportuna indicazione dei soggetti capofila – costituirà valore incrementale del progetto. Però la partecipazione in team deve essere una scelta motivata.

I partecipanti verranno inoltre suddivisi in due classi di concorso:

  1. relativa a chi presenterà tecnologie già esistenti e trasferibili;
  2. relativa a chi presenterà tecnologie e idee totalmente innovative e ancora da sviluppare.

I premi

Ai vincitori UNIDO offrirà una valutazione professionale completa del progetto attraverso lo strumento COMFAR (Computer Model for Feasibility Analysis and Reporting), un software appositamente sviluppato da UNIDO per l’analisi di fattibilità, valutazione e pianificazione dei progetti di investimento.

Il modulo principale del programma registra dati finanziari ed economici, redige un bilancio del progetto, e attraverso visualizzazioni grafiche ne simula le performance.

UNIDO si incaricherà inoltre di:

  • Presentare i progetti selezionati ad enti finanziari e venture capital potenzialmente interessati allo sviluppo degli stessi;
  • Promuovere e divulgare i progetti ad istituzioni e stakeholder dei Paesi in Via di Sviluppo in modo da assicurare la massima diffusione della proposta;
  • Organizzare workshop di approfondimento sui progetti con i rappresentanti dei governi dei Paesi in Via di Sviluppo;
  • Creare materiale promozionale ad hoc da diffondere attraverso il network UNIDO nel mondo.

Tutte le proposte più interessanti – previo consenso degli ideatori – saranno disponibili online sul sito istituzionale di UNIDO ITPO Italy (unido.it) all’interno di un’apposita sezione dedicata al premio.

Gli organizzatori del premio hanno inoltre previsto  una  menzione  speciale per le migliori proposte provenienti dalle seguenti categorie:

  • Giovani (under 35)
  • Donne

Si ricorda che, seguendo le finalità del bando, sarà data priorità alle seguenti tematiche:

  • Tecnologie per il miglioramento della raccolta, lavorazione, conservazione e confezionamento dei prodotti alimentari;
  • Tecnologie e idee innovative per la valorizzazione dei prodotti agricoli delle piccole comunità agricole;
  • Soluzioni innovative per la gestione logistica e l’accesso ai mercati internazionali dei prodotti agricoli dei PVS;
  • Tecnologie e soluzioni innovative per il miglioramento delle condizioni di vita dei lavoratori del settore agricolo e affini nei PVS;
  • Tecnologie e strumenti per il potenziamento e la qualificazione di un mercato locale di beni e prodotti per l’alimentazione e l’agricoltura;
  • Soluzioni innovative collegate alle tecnologie ambientali, di trattamento dei rifiuti e di produzione di energia da fonti alternative per uso agricolo e produzione di acqua potabile per uso umano, zootecnico e irriguo.

Per ulteriori informazioni e per presentare la propria proposta è disponibile il sito: unido.it/award2015/premio-internazionale.

(D.M.)