Al via le candidature per il Premio ITWIIN

copertina

L’iniziativa promossa dall’Associazione ITWIIN è alla sua settima edizione, è possibile rispondere al bando sino al 7 settembre

di Cristina Mazzani, giornalista

Il Premio ITWIIN è giunto alla sua settima edizione. È possibile inviare la propria candidatura per partecipare al concorso sino a lunedì 7 settembre 2015.

L’iniziativa è promossa dall’Associazione omonima (ITWIIN Associazione italiana Donne Inventrici e Innovatrici) che ci è stata raccontata direttamente dalla presidente, Rita Assogna: “la nostra è una associazione no profit che ha due scopi precisi: valorizzare e rendere visibili la creatività e i talenti delle donne. Sul primo fronte ci battiamo per la salvaguardia della proprietà intellettuale, d’altra parte, facciamo in modo che con molteplici eventi (quali il Premio) siano riconosciute le capacità delle nostre socie.
“Nel nostro lavoro collaboriamo con vari soggetti istituzionali, le Camere di Commercio, per esempio, ma anche Confindustria eccetera. La nostra associazione ha riferimenti omologhi a livello europeo (EWIIN) e globale (GWIIN), con cui collaboriamo. Ugualmente abbiamo mandato nostre candidate ai Premi ITWIIN internazionali, ricevendone sempre massima soddisfazione”.

“ITWIIN” ha commentato Mina Pirovano, presidente del Coordinamento dei CIF della Lombardia e del Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Monza e Brianza “è un premio di grande intelligenza e lungimiranza che pone in risalto la capacità femminile di fare innovazione, perché sono convinta che la partecipazione delle donne alla vita economica e imprenditoriale sia strategica per lo sviluppo del Paese, ma diventa determinante quando le stesse donne si fanno portatrici di innovazione. Le donne, tra l’altro, hanno una abilità innata di essere portatrici di novità, pratiche, che rispondono a esigenze concrete, della vita quotidiana. Abbiamo infatti la capacità di essere sognatrici ma concrete, idealiste e pragmatiche allo stesso tempo. Quindi non posso che guardare con grandi favore e aspettative a questa iniziativa, che sosteniamo come Coordinamento lombardo dei Comitati per l’Imprenditoria femminile; ci auguriamo essa stimoli ancora di più la creatività e il desiderio delle donne di dare un contributo all’innovazione in ogni ambito. Perchè l’innovazione si fa nelle Università, nei centri di ricerca, nelle grandi aziende che lavorano sui brevetti, ma l’innovazione, quella di processo e quella gestionale e organizzativa, si fa giorno dopo giorno anche nelle Piccole e medie imprese che noi rappresentiamo (le 150mila realtà femminili attive in Lombardia) che investono le loro risorse e il loro tempo.
“Un’impresa su 5 nella nostra Regione è a guida “rosa” e questo trend è in aumento, abbiamo rilevato un +1,2% in un anno (con punte a Milano +2,4% e Monza e Brianza +2,2%. Sempre più queste donne introducono piccole e grandi innovazioni in azienda che possono fare la differenza e che hanno indotto anche la nostra legislazione a recepirle.
“Il nostro fine è mettere le persone in condizione di eccellere, il sistema a partire da quello politico con cui ci confrontiamo quotidianamente, ci deve mettere nelle condizioni di innovare. Un ruolo importante in questo senso è, naturalmente, giocato dai finanziamenti e anche dal punto di vista della ricerca delle risorse noi vogliamo offrire il nostro supporto”.

Il Premio ITWIIN 2015

L’Associazione si propone dunque di riunire diverse professionalità ed esperienze in Italia e in Europa in diversi settori, dalla ricerca industriale e accademica sino al trasferimento tecnologico.
In tale contesto, il Premio ITWIIN – istituito nel 2009 e organizzato in collaborazione con il Coordinamento regionale dei comitati per l’Imprenditoria femminile della Lombardia che assegnerà delle menzioni speciali ad hoc alle imprenditrice lombarde, con InnovHub e Unicredit e con il patrocinio di Unioncamere italiana – è rivolto a:

  • imprenditrici, 
  • libere professioniste, 
  • ricercatrici, 
  • ricercatrici/imprenditrici, 
  • titolari o socie di spin-off che operino in tutti i campi scientifici, ingegneristici, tecnici e tenologici, con particolare riferimento a Salute e Life Sciences, Ict, Energia, Ambiente, ma anche Arte e Artigianato, Moda, Design, Formazione. Particolare importanza sarà rivolta ai risultati in campo food, agro, bio, ambientale.

La premiazione della Miglior Inventrice e Miglior Innovatrice avverrà nel corso di una cerimonia pubblica che si svolgerà il 9 ottobre 2015 a Milano, presso la sede di UniCredit.

Alleghiamo il bando e il modulo di candidatura.

pdf Scarica il bando!

pdf Scarica il modulo di candidatura!