L’Estate porta oltre 24 mila occasioni lavorative

Assolavoro, l’Associazione nazionale delle Agenzie per il lavoro, informa che per l’estate 2015 si sono aperte oltre 24 mila occasioni. I settori che offrono lavoro sono quelli del turismo e della ristorazione, della sanità e dei servizi alla persona, dell’agricoltura e dell’industria di trasformazione

La ricognizione effettuata da Assolavoro proprio in questi giorni permette di far luce sulle possibilità lavorative stagionali che vengono offerte. Infatti si cercano soprattutto figure professionali da impiegare presso strutture turistiche, porti e aeroporti, per via del surplus di lavoro in questo periodo ma anche il cosiddetto indotto, cioè i lavori collegati all’aumento di afflusso di clientela, permette di impiegare personale. Ad esempio i centri commerciali e le boutiques, oppure il personale medico da occupare presso alberghi e soggiorni vacanze e i farmacisti abilitati, senza dimenticare i fisioterapisti.

L’estate insomma porta con sé tante opportunità lavorative. Ad essere ricercati sono soprattutto:

  • animatori, 
  • hostess, 
  • cuochi, 
  • pasticceri, 
  • personale di sala, 
  • barman, 
  • addetti all’accoglienza e all’assistenza della clientela,
  • skipper e personale di bordo per le imbarcazioni, 
  • istruttori sportivi, 
  • bagnini,
  • magazzinieri, 
  • addetti al booking, 
  • addetti al servizio lavanderia, 
  • portieri,
  • addetti alla vigilanza.

Ci sono buone opportunità anche per i lavoratori del comparto socio-assistenziale: molto ricercati gli Operatori Socio Sanitari e gli Addetti all’Assistenza di Base, da occupare presso strutture dedicate alla cura di anziani. Grande attenzione anche per babysitter e addetti alla cura della persona (dai personal trainer alle estetiste).

E quando si pensa all’estate e ai lavori stagionali, non si può non pensare all’agricoltura. E infatti non mancano le occasioni per i lavoratori stagionali agricoli, soprattutto per la raccolta di frutta, fiori e ortaggi. Ai quali si aggiungono ovviamente i posti di lavoro nell’indotto: è possibile quindi effettuare esperienze lavorative anche presso le aree commerciali e amministrative di numerose imprese manifatturiere, oltre che nella produzione, specie nelle imprese conserviere.

Ma quali sono i requisiti più richiesti a chi intende lavorare durante l’estate? Eccoli:

  • flessibilità e disponibilità a lavorare su turni (compresi weekend e festivi), 
  • disponibilità a viaggiare, 
  • dinamismo, 
  • ottime doti comunicative, 
  • conoscenza di una o più lingue straniere (inglese indispensabile, cinese, arabo e russo tra quelle che rappresentano spesso titolo preferenziale), 
  • buona capacità di gestione dello stress. 

È poi richiesto, naturalmente, il brevetto o la relativa certificazione per talune figure professionali specializzate (come gli istruttori subacquei).

Ricordiamo che i lavoratori assunti, anche temporaneamente, tramite Agenzia hanno gli stessi diritti, le stesse tutele e la stessa retribuzione dei colleghi alle dirette dipendenze dell’azienda utilizzatrice. Attraverso FormaTemp ed Ebitemp, inoltre, essi possono accedere a percorsi formativi finalizzati e a un miniwelfare aggiuntivo di settore, tutto finanziato con risorse private. Vediamo di cosa si tratta.

Forma.Temp – Fondo per la formazione dei lavoratori in somministrazione – è un ente bilaterale costituito sotto forma di libera associazione senza fini di lucro tra l’associazione di rappresentanza delle Agenzie per il lavoro (Assolavoro), le organizzazioni sindacali dei lavoratori somministrati (FelSA-CISL, NIDIL-CGIL, UILTEMP.P@) nonché le tre Confederazioni sindacali (CGIL, CISL e UIL). Il Fondo è stato autorizzato all’esercizio delle attività con Decreto del Ministero del Lavoro il quale esercita sullo stesso un potere di vigilanza e controllo.
Tutti i corsi di formazione finanziati da Forma.Temp sono a titolo gratuito e non prevedono quote di alcun genere a carico dei partecipanti. È fatto divieto ai soggetti autorizzati o accreditati di esigere, o comunque di percepire, direttamente o indirettamente, compensi dai lavoratori.
Per poter frequentare i corsi è necessario recarsi presso un’Agenzia per il Lavoro, informarsi dell’offerta formativa e, se iscritti all’Agenzia, candidarsi per la selezione ai corsi gratuiti presentando il proprio curriculum vitae.

Ebitemp – Ente bilaterale, è l’ente bilaterale nazionale per il lavoro temporaneo. Costituito attraverso un accordo contrattuale tra le organizzazioni sindacali Felsa Cisl, Nidil Cgil e Uiltemp e le associazioni delle agenzie per il lavoro in somministrazione Assolavoro, Assosomm, non ha fini di lucro ed è attivo sia a favore dei lavoratori che delle agenzie.
Ebitemp svolge una duplice funzione: di servizio per la gestione della bilateralità e dei diritti sindacali nel settore del lavoro in somministrazione; di tutela e protezione dei lavoratori in regime di somministrazione attraverso prestazioni definite dalla contrattazione nazionale.
Per conseguire i propri scopi, Ebitemp si avvale del contributo a carico delle Agenzie per il Lavoro, nella misura prevista dalla contrattazione tra le parti.

Se si ha bisogno di un lavoro, anche temporaneo, in questo periodo non bisogna dimenticare di recarsi presso una delle tante Agenzie per il Lavoro dislocate su tutto il territorio italiano. Ma non bisogna fermarsi solo all’estate, considerando che in un anno sono oltre 1,2 milioni le occasioni di lavoro a cui si accede concretamente attraverso le Agenzie per il Lavoro.

(D.M.)