Confartigianato ed Expo 2015: premiate la eccellenze dell’artigianato manifatturiero

confartigianato-expo

La premiazione dei 26 prodotti vincitori del Concorso “Nutrire il futuro. Energie dalla tradizione”

di Serena Selvarolo

Dalle calzature ai droni, dai gioielli alle caldaie a biomassa, dalle moto agli strumenti musicali fino ai complementi d’arredo.

C’è il meglio della creatività e dell’innovazione dell’artigianato italiano nei 26 prodotti che hanno vinto il concorso “Nutrire il futuro. Energie dalla tradizione” promosso da Confartigianato per celebrare, in occasione di Expo 2015, l’eccellenza dell’artigianato manifatturiero made in Italy.

Lo scorso mese di giugno, nello spazio espositivo di Confartigianato “Convivio”, situato nel Cardo Nord Ovest di Padiglione Italia, il Presidente di Confartigianato Giorgio Merletti ha premiato gli imprenditori che hanno realizzato le opere vincitrici del concorso.
Il “valore artigiano” la caratteristica principale che ha accomunato tutte le eccellenze vincitrici, insieme alla bellezza, all’innovazione formale e di funzionamento, alla ricerca tecnologica, all’uso di materiali ecologici e riciclati e, infine, alla sostenibilità ambientale.

Tutti i 26 prodotti hanno rispettato i bisogni funzionali richiesti dalle nuove esigenze dei consumatori, ispirati alle tradizioni produttive dei territori italiani ma contemporaneamente pieni di elementi innovativi per quanto riguarda i materiali e il processo produttivo.

“Questi prodotti” ha sottolineato il Presidente di Confartigianato Giorgio Merletti “testimoniano la qualità e lo stile italiano di cui l’artigianato e le piccole imprese sono campioni nel mondo: secondo i dati dell’Ufficio studi di Confartigianato, nel 2014 l’export dei settori a maggiore presenza di piccole imprese ammonta a 101 miliardi di euro, in crescita del 3,5% rispetto ai 98 miliardi del 2013. La performance delle piccole imprese made in Italy, è quasi doppia rispetto alla crescita del 2% registrata lo scorso anno dal totale delle nostre esportazioni”

Guarda la gallery! 

I prodotti selezionati da Confartigianato sono diversissimi tra loro pur avendo in comune il binomio “tradizione e innovazione”:

  • Tuberpack, scrigno per conservare inalterata la preziosa fragranza dei tartufi;
  • Cradle Rocker, culla che si trasforma in due sedie a dondolo;
  • Lulka, altra culla ma che diventa una tenda e un appendiabito;
  • Frescosole, lettino rinfrescante ad aspersione nebulizzata che permette, attraverso un meccanismo energetico, di nebulizzare l’acqua pura immessa nel contenitore, al fine di rinfrescare e creare una piacevole sensazione di freschezza sul corpo esposto al sole;
  • Drone, piccolo velivolo radiocomandato, resistente e compattabile può essere trasportato in un piccolo zaino;
  • Cheiron, moto in alluminio e carbonio assemblata senza saldature;
  • Handcraft, calzature realizzate a mano e su misura;
  • Stark Hologram, sistemi d’illuminazione a illusione ottica di immagini tridimensionali;
  • Organo positivo portatile, per gli amanti della musica, progettato in formato ridotto e trasportabile;
  • Moon, sottopentola dal carattere ‘lunare’ con piccoli crateri funzionali al secondo scopo di dosare gli spaghetti fatto con gli scarti della lavorazione del marmo;
  • Il Gioiello di Vicenza, trionfo della storia e dell’arte argentiera, modello tridimensionale della città di Vicenza, che ritorna in vita dopo oltre 200 anni dal suo trafugamento avvenuto nel 1797 a opera delle truppe napoleoniche;
  • Ami, seduta da giardino e da interni in ferro traforato, altissimo esempio di lavorazione artigiana che conferisce al metallo l’aspetto delicato di un pizzo;
  • 3DOM, mezzo di trasporto individuale a propulsione umana studiato per essere condotto senza manubrio e relativi comandi, questo per consentire l’uso a mani libere;
  • Timber, panca che si può muovere ed è in grado di creare piccole aree per la collettività;
  • MEK, poltrona in legno di frassino chiaro, ispirata al Meccano, storico gioco per costruzioni per ragazzi;
  • Portalibri, elemento cavo che riceve e contiene libri abbracciandoli ed evitando l’effetto domino;
  • Zaino Carbon Fider Black ID, zaino che sperimenta la fibra di carbonio unita a dettagli in pelle per la realizzazione di prodotti preziosi e raffinati in accessori di lusso;
  • Pentole Retrò, batteria di pentole realizzate in alluminio, è caratterizzata da un’elevata qualità dei materiali utilizzati e da un design esclusivo che evoca la tradizione e gli antichi profumi dei tegami fatti a mano;
  • Vasi poliedrici, contenitori in ceramica progettati per essere ruotati in varie posizioni e avere così diversi modi di utilizzo. Ogni lavorazione è interamente realizzata a mano e garantisce l’unicità di ciascun pezzo;
  • Kalorina, caldaia elettronica policombustibile a biomassa per il riscaldamento e la produzione di acqua sanitaria per utenze civili e industriali;
  • Caos, credenza in massello di rovere, coniuga in sé design e sostenibilità: realizzata interamente con l’utilizzo di piccoli pezzi di legno rovere che si producono durante la lavorazione, è caratterizzata da una geometria casuale che genera un grande impatto visivo;
  • Lavec, pentola tradizionale caratterizzata da requisiti che la rendono unica: eccellenti proprietà culinarie, ottima conservazione e trasmissione termica, anche a basse temperature, antiaderente;
  • Bastoncino, seduta progettata utilizzando gli scarti di falegnameria, quelli destinati al fuoco. Tradizione e innovazione si sono unite per dare vita ad un corpo illuminante adatto ad ogni situazione progettuale, in grado di trasformare l’ambiente offrendo una proposta creativa di lighing design;
  • 200 Circa, contenitore monoporzione per pasta e sugo ma può avere diversi utilizzi, è costituito da due contenitori in vetro, uno dentro l’altro con un solo coperchio. I due contenitori in vetro permettono il trasporto di cibi diversi rendendo, 200 circa, ideale per i pranzi in ufficio ma anche per le merende e i pic-nic;
  • Bianca&Volta, progetto di oggetti d’uso come borse, astucci, contenitori, nato da un’idea di ricerca di nuovi canoni di comunicazione. Il progetto utilizza materiali riciclati, spesso manifesti pubblicitari stradali in PVC.
  • Cesti Ovo, oggetti di design dalla forma morbida e avvolgente, uniscono il cuoio riciclato al cuoio conciato al naturale. La commistione dei materiali è, infatti, il tratto distintivo.