Piano valorizzazione Puledri e Proprietari

Pista ippica Capannelle

La Lega Ippica Italiana ha messo a punto un programma allo scopo di valorizzare la produzione e la carriera dei puledri da trotto di due anni. La finalità? Ridare valore al mercato del cavallo da corsa

Le società di corse Capannelle, Cesenate e Torinese, nell’ambito della programmazione della propria attività ed in piena conformità con le giornate e con le dotazioni a disposizione, propongono un programma specifico dedicato ai puledri di due anni per i mesi di settembre, ottobre, novembre e dicembre 2015, con corse di dotazione di Euro 13.200 al fine di garantire una vincita netta al Proprietario del puledro vincitore di Euro 4.730.

Lo scopo – spiegano le società di corse – è anzitutto quello di utilizzare pienamente il montepremi destinato ai “due anni” che, ricordiamo, rappresenta il 9% del montepremi annuo; inoltre con questo piano si possono far confluire più soggetti nella stessa corsa, rispettare di più i “due anni” e, infine, offrire al contempo un Premio appetibile e sostanzioso che sia apprezzabile per i Proprietari e li induca ad investire ancora.

“In particolare” aggiungono i componenti della Lega “riteniamo che per dare un impulso positivo all’allevamento ed al mercato sia necessario gratificare il Proprietario ed indurlo ad investire nell’acquisto e nella preparazione dello yearling”.
 
Secondo i presentatori del progetto “si otterrà così anche una più marcata valorizzazione dei soggetti migliori e l’incremento delle somme vinte al fine di metterli in evidenza per la partecipazione alle corse di gruppo di fine anno”.
 
L’ippica prima di tutto è uno sport e, in quanto tale, deve fare propri quei meccanismi di selezione che premino i migliori. Questo è un primo passo concreto.

(D.M.)