Contratto di ricollocazione dei disoccupati

offerte lavoro in centro impiego

Un avviso pubblico della Regione Lazio per favorire il reinserimento nel mondo del lavoro dei disoccupati di lungo periodo residenti da almeno un anno nel territorio regionale e di età minima 30 anni

La Regione Lazio metterà a disposizione quest’anno 4,7 milioni di euro a valere sul POR-FSE (Programma operativo del Fondo sociale europeo – Asse I Occupazione) 2014-2020 affinché i disoccupati in possesso dei requisiti possano seguire un percorso di accompagnamento al lavoro. Le ore in cui si segue questo percorso vengono retribuite.
La Direzione Lavoro, grazie al bando che alleghiamo, definisce le modalità di adesione dei destinatari del Contratto di ricollocazione e degli aventi diritto all’indennità di partecipazione.

I disoccupati – che non devono percepire altra forma di sostegno al reddito per disoccupazione involontaria dovuta a cessazione di rapporto di lavoro (subordinato o autonomo che sia) – possono sottoscrivere il Contratto di Ricollocazione (ne alleghiamo lo schema all’articolo). Ai firmatari verrà erogata un’indennità di partecipazione pari a 8,15 euro l’ora di attività svolta, che deve essere documentata.
L’attività deve essere svolta presso uno dei soggetti accreditati presso la Regione. Il disoccupato può scegliere dall’elenco (che si trova sul sito sac.jobslazio.it o presso i Centri per l’Impiego) il soggetto che vuole, a prescindere dalla provincia di residenza, e svolgere presso di lui:
– 104 ore per la linea di accompagnamento al lavoro autonomo;
– 121 ore per la linea di accompagnamento al lavoro subordinato;
– Fino a 221 ore per la linea di accompagnamento al lavoro subordinato più un max 100 ore di formazione;
– Fino a 271 ore per la linea di accompagnamento al lavoro subordinato più un max 150 ore di formazione.

I Centri per l’Impiego saranno di supporto nella scelta e nell’informazione. All’atto della presentazione della domanda di adesione, il disoccupato dovrà indicare la preferenza tra uno dei CPI della provincia di residenza. La Regione, in base alle risultanze della selezione, si riserva la possibilità di indirizzare il disoccupato presso un CPI della stessa provincia, diverso da quello indicato nella domanda di adesione.

Nel caso di attivazione del tirocinio non sarà riconosciuta alcuna indennità di partecipazione, in quanto gli emolumenti per il tirocinio, come previsto dalla DGR 199/2013, saranno a carico del soggetto ospitante (minimo € 400,00).
L’indennità di partecipazione sarà corrisposta dalla Regione Lazio direttamente al destinatario in un’unica soluzione al termine del percorso di ricollocazione. Gli oneri fiscali derivanti dalle somme percepite sono a carico del destinatario.
Il pagamento dell’indennità avverrà in un’unica soluzione a conclusione del percorso della ricollocazione.

I disoccupati che aderiscono al progetto, devono dichiarare di essere immediatamente disponibili a svolgere un’attività lavorativa (DID – Dichiarazione di Immediata Disponibilità).

Per aderire al bando il disoccupato in possesso dei requisiti deve presentare domanda a partire dalle ore 10,00 del 30 settembre 2015 e fino alle ore 12,00 del 9 ottobre 2015.
Le modalità per l’invio e i format da compilare saranno a disposizione sul sito portalavoro.regione.lazio.it nei prossimi giorni.

In caso di dubbi, dopo aver letto la documentazione allegata, si può contattare per informazioni e chiarimenti contrattoricollocazione@regione.lazio.it e-mail attiva fino a 5 giorni lavorativi prima della scadenza.

(D.M.)

pdf Scarica il Bando!

pdf Scarica lo schema di contratto di ricollocazione!