Convegno sulle frodi alimentari

parco-tecnologico-lodi

Promosso dall’ente statale britannico UK Science & Innovation Network (Sin), in collaborazione con il Food Integrity European Project ed il Parco Tecnologico Padano, si terrà il 9 e il 10 settembre a Lodi l’incontro internazionale su questo spinoso tema

Ricercatori ed esperti europei si incontrano con le aziende alimentari al Parco Tecnologico di Lodi presso la sede del Centro di innovazione lodigiano, in Via Einstein. Al centro del dibattito ci saranno gli sviluppi della ricerca scientifica visti da un’ottica particolare: come possono contribuire a fermare le frodi in campo alimentare?

Sono proprio le frodi a minacciare l’integrità delle filiere alimentari, in Europa come nel resto del mondo. Infatti, i prodotti alimentari “sono ormai parte di una catena di distribuzione globale ed è importante che conoscenze e tecnologie siano condivise tra i diversi Paesi”. Per questa ragione l’evento si colloca tra le iniziative che lo UK Science and Innovation Network del Governo britannico promuove all’interno di Expo Milano 2015, al fine di condividere le novità scientifiche e favorire scambi e collaborazioni tra scienziati italiani, britannici, europei e internazionali.
L’obiettivo è quello di facilitare il commercio e di assicurare che le misure di garanzia e prevenzione siano armonizzate e che le comunità scientifiche dei diversi Paesi siano al corrente degli sviluppi più recenti della ricerca.

L’evento è così strutturato:

  • il 9 settembre si terrà un workshop (ad invito) dove condividere e confrontarsi sulle più recenti tecniche e metodologie per combattere le frodi alimentari e aggiornarsi sullo stato dell’arte degli strumenti per assicurare l’autenticità dei prodotti alimentari.
  • Nella mattina del 10 settembre ci sarà il convegno “Food Authenticity: proteggere il business dalle frodi alimentari” dedicato alle aziende alimentari italiane, per verificare cosa la ricerca sta sviluppando per combattere le frodi alimentari e come si stanno muovendo le aziende in questo campo.

Il Direttore generale del Parco tecnologico, Gianluca Carenzo, ha spiegato: “Abbiamo collaborato con entusiasmo alla due giorni promossa dal SIN britannico per dare un contributo concreto alla lotta contro le frodi alimentari. Tanto più che qui al Parco offriamo servizi di certificazione e controllo contro le frodi alimentari attraverso il marchio DNA Controllato. Questo convegno segue il Forum europeo sulla contraffazione, organizzato dal Ministero dell’Agricoltura e tenutosi al Parco nel marzo 2015 nell’ambito delle iniziative pre-Expo2015. Col nuovo evento sulle frodi alimentari possiamo dire che Lodi si conferma come capitale della sicurezza alimentare”.

Il Department for Business, Innovation and Skills (BIS) ed il Foreign and Commonwealth Office (FCO) finanziano congiuntamente l’International Science and Innovation Network (SIN).
SIN ha uno staff di 90 persone in 28 Paesi e 47 città in tutto il mondo.
I funzionari del SIN lavorano a stretto contatto con le comunità scientifiche locali per sostenere gli obiettivi di crescita del governo britannico e creare legami fondamentali per un utilizzo ottimale delle scoperte tecnologiche e scientifiche che siano di mutuo beneficio per il regno Unito e i Paesi con i quali collabora.

Il progetto FoodIntegrity

FoodIntegrity è un progetto integrato di larga scala supportato dalla Commissione Europea nell’ambito del Settimo Programma Quadro (FP7) con il fine di costituire un focal point internazionale per l’armonizzazione e l’utilizzo di ricerca e tecnologie che garantiscano l’integrità del cibo in Europa.
I partecipanti al progetto provengono da industria, università, istituti di ricerca, aziende tecnologiche, con lo scopo di sviluppare un network globale che lavori insieme per scambiare informazioni, sviluppare metodologie, identificare e rettificare eventuali gap nella ricerca e stabilire una piattaforma internazionale di esperti antifrode.

Il Parco Tecnologico Padano di Lodi

È il primo Parco Tecnologico italiano che opera nei settori dell’agroalimentare, della bioeconomia e delle scienze della vita. Grazie ai suoi programmi di ricerca e ai laboratori specializzati, offre servizi alle aziende che vedono nell’innovazione uno strumento di competitività. Tra questi anche servizi di certificazione e controllo contro le frodi alimentari attraverso il suo marchio DNA Controllato. Con l’Acceleratore Alimenta, il PTP supporta inoltre la nascita di nuove imprese.