Internet Festival 2015, Forme di Futuro a Pisa dall’8 all’11 ottobre

internet-festival

4 giorni, 200 incontri sull’innovazione. Start-up e giovani imprese si presentano agli investitori.
Questo e molto di più è IF2015, il festival che parla del nostro futuro, giunto alla V edizione e sostenuto economicamente dalla Regione Toscana

Pisa, per quattro giorni ad ottobre, sarà la piazza dedicata a chi crede nella rivoluzione digitale, a chi sperimenta e a chi già investe sull’on line. Quattro giorni con circa 200 eventi a ingresso libero, in diciassette diversi luoghi della città e con duecento ospiti.
Un gigantesco incontro dunque in cui si potrà spaziare tra diversi argomenti un tempo considerati fantascienza, oggi realtà. Per esempio si parlerà di musica digitale, di start-up, delle nuove frontiere del giornalismo, di robot che aiutano le persone disabili a vivere meglio ma anche di come un’App o un portale possano aiutare a migliorare e semplificare il rapporto tra pubblica amministrazione, imprese e cittadini. E ancora: si parlerà delle regole per costruire nuovi spazi virtuali e di come i big data stanno cambiando molti settori.

IF2015 è promosso da Regione Toscana, Comune di Pisa, Registro.it e Istituto di Informatica e Telematica del Cnr, Università di Pisa, Scuola Superiore Sant’Anna, Scuola Normale Superiore insieme a Camera di Commercio, Provincia di Pisa e Associazione Festival della Scienza. Il direttore del Festival è Claudio Giua, presidente di Fondazione Sistema Toscana. Il coordinamento è affidato ad Adriana De Cesare per Fondazione Sistema Toscana. Anna Vaccarelli (IIT-CNR) e Gianluigi Ferrari (Università di Pisa) coordinano rispettivamente il comitato esecutivo e scientifico.

“Siamo sempre più convinti che la strada giusta per una pubblica amministrazione che vuole rinnovarsi sia quella della ‘contaminazione’. Per questo abbiamo chiamato a raccolta chi nel mondo digitale vive e lavora, rivolgendoci anzitutto a giovani imprese e start-up” ha dichiarato l’assessore all’innovazione e sistemi informativi della Toscana, Vittorio Bugli.
L’idea è quella di riuscire a realizzare una sorta di Silicon Valley diffusa per l’Italia.

Per farlo, è necessario il coinvolgimento di tutti gli attori della società e così si discuterà, ad esempio, di come enti e istituzioni possono aiutare l’innovazione in Italia. Il punto di partenza? Un libro bianco presentato dall’incubatore di impresa Digital Magics (vedi nostro articolo http://www.donnainaffari.it/imprenditoria/startup/3687-digital-investor-day); si tratta di una proposta al Governo italiano per favorire l’innovazione in Italia concentrandosi sulla promozione delle Start-up e dell’imprenditoria innovativa, dell’eccellenza italiana legata al concetto di Made in Italy e di digital transformation. L’obiettivo di Digital Magics è quello di fornire un supporto a tutta l’industry dell’innovazione facendosi promotore di una nuova campagna di advocacy che porti sui tavoli istituzionali e decisionali il White Paper, ovvero una strategia in 7 punti per incentivare l’imprenditorialità digitale del Paese tramite la realizzazione di un sistema dell’innovazione più completo ed efficiente.

Durante l’Internet Festival si parlerà dunque di App e di Internet ma anche di robot che possono aiutarci quando raggiungiamo la tarda età: per esempio Apo, il robot del Sant’Anna di Pisa che si indossa come un busto e uno zainetto, elastico come i muscoli di un essere umano e capace di aiutare a camminare, con molta meno fatica, chi ha difficoltà. Un po’ come succede con una bicicletta a pedalata assistita, senza imporre un movimento obbligato alle articolazioni ma solo una leggera spinta che si adatta al ritmo naturale della propria falcata.
Inoltre, si affronteranno temi quali: le istruzioni su come investire sulle Start-up, le possibilità professionali che la Rete offre alle generazioni delle App, l’ideazione di un videogame, i big data nel mondo del calcio, ecc.

Il programma sarà intenso e piuttosto articolato, trattandosi di appuntamenti che si terranno in varie location, eccovi una breve segnalazione:

5 EVENTI STARTUP

• StartApp focus, Logge de’ Banchi dall’8 all’11 ottobre con focus sabato 10 ottobre, SMS Biblio, seminterrato
• Itcup, venerdì 9 ottobre, Scena digitale, Cinemateatro Lux
• Bootstrap, sabato 10 ottobre, Scuola Superiore Sant’Anna
• Supernova, sabato 10 ottobre, SMS Biblio, seminterrato
• Viper, 9-11 ottobre, SMS Centro espositivo

10 EVENTI DA NON PERDERE
• La musica del futuro: giovedì 8 ottobre, IF Terminal, stazione Leopolda, generazione headphones, Carlo Massarini, François Pachet, Vahakn Matossian per Human instruments, Dj set con Dream Koala, Koreless e Dj Food
• SoBigDataShow, venerdì 9 ottobre, IF Terminal, stazione Leopolda, con Federico Maria Sardelli, Antonino Famulari, Carlo Piana, Enrica Tesio, Andrea Rivera, Gigi Marzullo, Fosca Giannotti, Dino Pedreschi, Paolo Ferragina
• Star nella Rete, domenica 10 ottobre, IF Terminal, stazione Leopolda con Matteo Bordone, ClioMakeUp, Lercio, Alessandro Magni, il nostro caro Dexter
• Web documentary e digital storytelling. Le nuove forme del narrare, sabato 10 ottobre, IF Terminal, stazione Leopolda
• Gli incontri di Scena Digitale con The Jackal, Dino Amenduni, Marco Damilano, Giovanni Gulino e Ernesto Assante, 9-10 ottobre, CinemaTeatro Lux
• Presentazione White Paper ecosistema dell’Innovazione, 10 ottobre, SMS Biblio seminterrato
• Porto Franco: hacker, conflitti, il viaggio verso la Fortezza Europa e il sogno dei Fablab africani, 11 ottobre, Scuola Superiore Sant’Anna Aula Magna
• Partita a scacchi con la memoria, Remo Bodei, 11 ottobre, Scuola Normale Superiore sala Azzurra
• Sic: Spazio Internet Comunità, 10 ottobre, Scuola Normale Superiore sala Azzurra
• Innovazione e emergenze territoriali, 9 ottobre, Scuola Superiore Sant’Anna Aula Magna

5 STORIE DA NON PERDERE
• Massimo Bottura, sabato 10 ottobre, Teatro Sant’Andrea
• Sammy Basso sabato 10 ottobre, IF Terminal, stazione Leopolda
• Artusi remix, sabato 10 ottobre, IF Terminal, stazione Leopolda
• Maurizio Ferraris, 11 ottobre, Scuola Normale Superiore sala Azzurra
• Domenico Quirico e Il grande Califfato, 10 ottobre, SMS Biblio II piano

5 EVENTI NERD
• Game jam, 9-11 ottobre, Mixart,
• Garage digitale, 9-11 ottobre, SMS Centro esposititvo
• Jeff Soyk, ToolBox – Web Doc Lab, 10 ottobre, Mixart
• Vincenzo Susca e Claudia Attimonelli, 11 ottobre, Mixart
• Massimiliano Allegri, Mr Allegri tactics, sabato 10 ottobre, IF Terminal, stazione Leopolda
• SMART, La Rete delle reti, Frédéric Martel, sabato 10 ottobre, IF Terminal, stazione Leopolda

…. e i T-Tour per gli aspiranti nerd

5 EVENTI SPETTACOLARI
• Franco Stone, una storia vera, venerdì 9 ottobre, IF Terminal, Stazione Leopolda
• Keplero, fragole e disobbedienza, Nick Di Fino, venerdì 9 ottobre, Hackorto, Teatro Sant’Andrea
• Cine bicicletta, giro con videoproiezione per la città di Pisa, 10 -11 ottobre
• Showcooking con Marco Malvaldi, Cristiano Tomei e Huang Ling, venerdì 9 ottobre e sabato 10 ottobre, Hackorto, Teatro Sant’Andrea
• Web notte, domenica 10 ottobre, IF Terminal, stazione Leopolda

50 PASSI (MINIMO) DA PERCORRERE
• Interspazio, Ponte di Mezzo, 8-11 ottobre
• Mezza Maratona notturna, Pisa, 8 Ottobre
• Sensoltre, la mostra per non vedenti, 8-11 ottobre
• Radiografia della gastronomia moderna, Lido Vannucchi e Bob Noto, Stazione Leopolda, 8-11 ottobre

“Da millenni, il controllo degli spazi fisici, dei territori” ha detto Claudio Giua, direttore del Festival, “genera migrazioni, guerre, invasioni, ribellioni, repressioni. È ancora così, dalla Crimea alla Siria. All’interno di ogni comunità, le lotte per gli spazi più ambiti alimentano odii, vendette, scontri. Gli spazi si conquistano, si difendono e si spartiscono. Soprattutto, in tempo di pace, si animano, si vitalizzano, si governano. Ma non si creano. Invece nell’ambiente digitale gli spazi si creano. È una situazione senza precedenti. Poi gli spazi virtuali si riempiono e si organizzano. Anche qui, spesso viene il momento delle guerre di conquista e di resistenza. Per fortuna senza spargimenti di sangue. Di questi spazi e delle nuove tribù umane che li popolano vogliamo raccontare a Pisa durante l’Internet Festival 2015”.

(D.M.)