Lombardia: bando Innovare la Tradizione

simbolo negozi storici Lombardia

La Regione Lombardia mette a bando 1 milione di euro a fondo perduto per valorizzare i negozi e i locali storici del commercio sostenendo lo sviluppo, l’innovazione e la valorizzazione delle realtà storiche per consolidarne la competitività. Il bando si apre il 24 settembre

Possono presentare domanda di contributo le micro e le piccole e medie imprese commerciali con sede operativa in Lombardia iscritte al Registro regionale dei luoghi storici del commercio. I requisiti che devono possedere sono i seguenti:
essere micro, piccola o media impresa (MPMI) in possesso di un codice ATECO, primario o secondario, del settore commercio;
essere iscritta nel Registro Regionale dei luoghi storici del commercio di Lombardia;
essere attiva e iscritta al Registro delle imprese di una della Camere di Commercio della Regione Lombardia ed in regola con il pagamento dei Diritti Camerali;
non trovarsi in nessuna delle situazioni ostative relative agli aiuti di Stato dichiarati incompatibili dalla Commissione europea;
non essere sottoposte a procedure concorsuali ai sensi del diritto fallimentare interno;
avere legali rappresentanti, amministratori e soci per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione;
regolarità dei versamenti contributivi.

Così, alle Micro e PMI che hanno ottenuto il riconoscimento di Insegna storica e di tradizione o di Negozio/locale storico o di Storica attività, in possesso dei requisiti sopra elencati, verrà concesso il contributo tramite procedura a sportello. Ciò significa che i contributi verranno assegnati a seconda dell’ordine cronologico in cui verranno presentato le domande.

Le domande dovranno essere presentate online a partire dalle ore 12,00 del 24 settembre 2015 fino alle ore 12,00 del 15 ottobre 2015 (salvo, ovviamente, che le risorse non terminino prima).

Possono essere finanziate le spese riconducibili ai seguenti ambiti:
1. Innovazione
2. Riconversione e sviluppo di impresa
3. Ricambio generazionale, trasmissione di impresa e rilancio occupazionale

Il contributo a fondo perduto è pari al 70% dei costi sostenuti ma non superiori ai 20.000 euro, mentre l’investimento complessivo minimo deve essere pari a 8.000 euro.
Sono ammesse le spese in conto capitale se relative a interventi innovativi, come quelli finalizzati al miglioramento dei prodotti, dei servizi o dei processi produttivi.
Non sono invece le spese relative alla normale manutenzione (ordinaria o straordinaria) del negozio né quelle relative agli esclusivi costi correnti.
Verrà dato il contributo per le spese in conto capitale + le spese correnti riconoscibili, fino ad un massimo del 30%.

Per approfondire vi invitiamo a scaricare il bando allegato in fondo all’articolo.
Per quanto concerne la presentazione delle domande – esclusivamente online tramite la piattaforma siage.regione.lombardia.it – è necessario seguire la seguente procedura: registrarsi alla piattaforma SiAge, ottenere la password, procedere alla registrazione del profilo “impresa” (che può richiedere anche 2 giorni lavorativi, quindi vi invitiamo a farlo quanto prima), scaricare la modulistica e, al momento dell’apertura del bando, ricaricarla debitamente compilata.
Sarà comunque possibile avere un’assistenza tecnica contattando il numero verde 800.131151 (attivo dalle ore 8,30 alle 17,00 a partire dal 24 settembre, data di apertura del bando).
È anche possibile ricevere informazioni sugli adempimenti connessi al bando, scrivendo a negozistorici@finlombarda.it.

Il bando “Innovare la Tradizione” è stato emanato dalla Regione Lombardia allo scopo di sostenere le realtà storiche del commercio lombardo mediante l’erogazione di contributi per l’innovazione, la riconversione e lo sviluppo di impresa, il ricambio generazionale, la trasmissione d’impresa e il rilancio occupazionale.

(D.M.)

pdf Scarica il Bando!