BIC Lazio presenta #PinkHack

pink-hack

Maratona di programmazione al femminile dedicata alle idee in tema di Internet of Things. Un’opportunità per le donne che vogliono lavorare nell’ICT. E Donna in Affari è medium partner dell’evento

di Serena Selvarolo

Appuntamento per il 23, 24 e 25 ottobre per la maratona di programmazione promossa da BIC Lazio e finanziata dal Programma Operativo Regionale FESR Lazio 2014-2020.

L’Hackathon, che si svolgerà presso l’area #TalentWorking dello Spazio Attivo BIC Lazio in Via Casilina 3/T a Roma, è aperto a qualunque donna (persona fisica, team imprenditoriale, startupper) appassionata di programmazione e di nuove tecnologie nel campo dell’ICT e quindi a sviluppatrici hardware e software, designer, creative, esperte di business, imprenditrici e aspiranti tali.

In particolare, l’obiettivo dell’iniziativa è sviluppare un progetto preferibilmente legato a soluzioni Internet of Things nei settori della Green economy, del Wearable, del Manufacturing & Interactive design, del Cleantech, del Fitness & Wellness, dell’Healthcare, dello Smart home, del Trasportation, dell’Energy e dell’Agrofood.

Le partecipanti, utilizzando tecnologie e piattaforme open source, potranno scegliere se sviluppare una nuova soluzione e/o applicazione/software o migliorare un sistema e/o un’applicazione o un software open source esistenti.

La necessità che sta dietro a questa iniziativa è legata alla presenza ancora limitata di donne che percorrono carriere legate all’information technology rispetto alla compagine maschile, e alla volontà di valorizzare quante invece decidono di affrontare questa sfida.

Le migliori idee verranno infatti inserite nel circuito di valorizzazione delle iniziative imprenditoriali ideate e gestite da BIC Lazio.

Oltre 48 ore di programmazione in un ambiente stimolante e la possibilità di accedere agli spazi del FabLab Lazio per realizzare i prototipi. Durante l’Hackathon saranno presenti alcune figure di supporto tecnico per lo sviluppo delle applicazioni, per la valorizzazione dell’idea imprenditoriale e per l’accesso alla strumentazione tecnica presente nel laboratorio.

La partecipazione è gratuita, ci si può iscrivere individualmente o in gruppo, le partecipanti singole saranno unite in gruppi di 4/6 persone attraverso un’attività di matchmaking per trovare collaboratrici ideali. Il numero massimo di partecipanti è pari a 50 soggetti ma si potrà decidere di ampliare tale limite al fine di una corretta composizione del team.

Al termine delle sessioni di lavoro, la rappresentante di ogni gruppo dovrà esporre il proprio progetto, avendo a disposizione 5 minuti – un tempo ormai assodato in cui ogni nuovo imprenditore deve riuscire a presentare la propria idea, quello che viene definito Pitch Elevator – ovvero quello che un imprenditore sarebbe costretto a impiegare se si trovasse per caso con un potenziale investitore in ascensore.

Sintesi, chiarezza ed efficacia diventano sempre più fattori indispensabili da accostare a un progetto innovativo e di valore.

Alla fine della maratona verranno premiati i migliori tre progetti con tre premi da

  • 5.000 euro,
  • 3.500 euro,
  • 1.500 euro.

Inoltre Modis, la società del Gruppo Adecco, specializzata nella ricerca di lavoro per il settore dell’Information & Communication Technology, mette in palio un premio speciale: un voucher per il conseguimento di una certificazione informatica a scelta della vincitrice con un valore massimo di 500 euro. Modis garantirà inoltre durante la maratona un Digital CV Check alle partecipanti che avranno così una reale opportunità occupazionale.

Donna in Affari sarà medium partner dell’evento per supportare e valorizzare tutte le nuove idee innovative e imprenditoriali femminili, attivando con BIC Lazio un canale aperto di collaborazione reciproca per tutte le future iniziative.

Per modalità di partecipazione e altre informazioni clicca qui.