Toscana: 21 milioni di euro per l’impresa giovanile

giovane-in-avvio

“Nascere e crescere, Impresa da ragazzi” è il nome del pacchetto di misure pensate per l’avvio di piccole imprese e il consolidamento di start up. Le domande online sono già aperte

La Regione Toscana lancia una serie di agevolazioni a sostegno delle piccole imprese innovative giovanili per un totale di oltre 21 milioni di euro. Si tratta in sostanza di tre bandi finanziati tramite i fondi europei del Por Creo Fesr 2014-2020, due dei quali destinati a imprese dei comparti manifatturiero, turismo, commercio e attività terziarie, da costituire entro 6 mesi dalla concessione delle agevolazioni o costituite da almeno 2 anni e da non più di 5. Il terzo bando sostiene invece le start-up innovative giovanili. Per i tre bandi le domande sono già aperte online, sul sito del gestore www.toscanamuove.it, dal 15 ottobre e fino a esaurimento risorse. Vediamone i dettagli.

  • Agevolazioni per le imprese giovanili nel manifatturiero

Si tratta di un bando che incentiva l’avvio e il consolidamento delle imprese giovanili attraverso il finanziamento di progetti innovativi in alcuni settori tecnologici – come ICT e fotonica, fabbrica intelligente, chimica e nanotecnologia. Possono comunque partecipare anche persone con più di 40 anni, a patto che costituiscano l’impresa entro 6 mesi dalla concessione della agevolazione. Per il microcredito e i voucher rivolti all’avvio di micro e piccole imprese giovanili sono stanziati rispettivamente oltre 4,5 milioni e 1,5 milioni di euro. Il bando si occupa anche di sostenere il consolidamento di piccole imprese costituite da più di due anni e da non oltre cinque: per queste realtà aziendali sono pensate delle specifiche garanzie per finanziamenti bancari.

  • Agevolazioni per imprese giovanili nel commercio, turismo e terziario

Altra misura per favorire l’impresa giovanile è il bando “Creazione d’impresa giovanile nel Commercio, Turismo e attività del Terziario” pensato per l’avvio e il consolidamento di piccole imprese giovanili, attraverso il finanziamento di progetti innovativi. Come per il precedente bando, possono comunque presentare domanda anche persone con non più di 40 anni che costituiranno l’impresa entro 6 mesi dalla concessione della agevolazione. Per questo bando, che guarda all’innovazione e alle tecnologie, si prevede uno stanziamento di oltre 10 milioni di euro: 7,8 per finanziamenti agevolati a tasso zero e 2,6 milioni per voucher volti all’acquisizione di servizi di consulenza e supporto all’innovazione. Anche in questo caso, per le imprese già esistenti da almeno 2 anni e da non più di 5, è prevista una garanzia regionale per ottenere un finanziamento bancario.

  • “Sostegno alla creazione di start-up innovative”

Sono oltre 4,3 i milioni di euro a disposizione per questo bando, ancora una volta pensato per favorire i progetti innovativi in fase di avvio di micro e piccole imprese giovanili. A queste, si sommano micro e piccole imprese manifatturiere e dei servizi, Fab Lab e spazi condivisi per la fabbricazione digitale.
Il bando è aperto a micro e piccole imprese giovanili costituite nei due anni precedenti la domanda di finanziamento e a persone fisiche che costituiranno l’impresa entro 6 mesi dalla concessione delle agevolazioni, che consistono in finanziamenti agevolati (a tasso zero, senza garanzie personali e patrimoniali del 60% del costo ammissibile del progetto d’investimento) e voucher (contributi in conto capitale del 100% della spesa ammessa).

Le domande per i tre bandi sono già aperte online sul sito del soggetto gestore “Toscana Muove” www.toscanamuove.it. dal 15 ottobre e fino a esaurimento risorse. Si possono chiedere maggiori informazioni scrivendo una mail a info@toscanamuove.it o chiamando dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 17.30, il numero verde 800327723.

pdf Scarica il bando dedicato alle start-up!

pdf Scarica il bando dedicato al commercio, turismo e terziario!

pdf Scarica il bando dedicato all’industria!

(A.F.)