BIC Lazio: conclusa #PinkHack, la maratona di programmazione per le donne esperte di nuove tecnologie

pink-hack

Assegnati premi per 10.000 euro, Donna in Affari tra i media partner

di Serena Selvarolo

Dopo tre giorni di confronto, si è concluso domenica 25 l’hackathon al femminile firmato BIC Lazio, organizzato nel quadro del programma regionale “Donna Forza 8” e finanziato con i fondi europei del Por-Fesr 2014-2020. La maratona era rivolta a donne sviluppatrici hardware e software, designer, creative, esperte di business, imprenditrici e aspiranti tali e ha visto la partecipazione di oltre 80 iscritte.

L’iniziativa è stata la prima del genere promossa da una Regione italiana, quale segno concreto dell’impegno nel favorire le politiche di genere e lo sviluppo di nuove opportunità per le donne. L’obiettivo alla base è stato quello di sviluppare un progetto legato a soluzioni Internet of Things nei diversi settori Green Economy, Wearable, Manufacturing & Interactive design, Cleantech, Fitness & Wellness, Healthcare, Smart home, Trasportation, Energy e Agrifood. Oltre le 80 le donne iscritte che, attraverso l’utilizzo di tecnologie e piattaforme open source, hanno potuto scegliere se sviluppare una nuova soluzione/applicazione/software oppure migliorarne una già esistente.

La maratona si è svolta presso la sede BIC Lazio di Via Casilina a Roma ed è stata realizzata in collaborazione con European Business Network, Modis, Link Campus, Startuplauncher, System Design, Clinvis e Ibm.
Modis, la società del Gruppo Adecco specializzata nel mettere in contatto i professionisti dell’Information & Communication Technology con le opportunità lavorative, ha messo inoltre in palio un premio speciale: un voucher per il conseguimento di una certificazione informatica per un valore massimo di 500 euro e, durante la competizione, ha seguito tutte le partecipanti nella creazione di un Digital CV al fine di ottimizzare la digital reputation e il personal brandig di ognuna di esse.

Due le sfide che hanno caratterizzato le 48 ore di programmazione:

  • quella di Clinivis & iHealth, per la quale le partecipanti hanno dovuto realizzare una App in grado di gestire la comunicazione tra i device e il cloud per permettere l’accesso del medico ai dati dei suoi pazienti e comunicare tramite chat. 

In palio un set di device personali iHealth per wellness & fitness e una eventuale collaborazione per lo sviluppo di nuove applicazioni;

  • quella di SystemDesign, che prevedeva la realizzazione di un’App che mostrasse su mappa i dati relativi alla qualità dell’aria trasmessi da sensori attraverso una codifica semplice ed immediata. 

In palio un kit di sviluppo/embedded design starter kit Microchip Technology per lo sviluppo di soluzioni Internet of Things e la possibilità di partecipare a un corso di Embedded Software Design ed eventualmente uno stage in azienda.

Alla vincitrice della competizione, The Ride Way, sono spettati 5.000 euro del primo premio nonché la partecipazione alla competizione europea WeHubs (European Network of Women Web Entrepreneurs Hubs), che verrà lanciata a fine 2016 per lo sviluppo di software ed App create da donne.
Al secondo posto Visual Analytics, con un premio di 3.500 euro, e al terzo, con 1.500 euro, Play Air.

La giuria che ha assegnato i premi era costituita da: Laura Tassinari, direttore di Bic Lazio; Antonella Giulia Pizzaleo, responsabile dell’Agenda Digitale e della Internet Governance per la Regione Lazio; Francesca Pasquino, esperta dei temi dell’innovazione nelle politiche pubbliche; Simone Onofri, IT Security Consultant di HP; Lina D’Amato di Invitalia; Cristina Marchegiani, per Link Campus; Valentina Greco, di Modis; Basilio Caruso, Ceo Clinivis; Ciro Formisano, Ceo System Design; Leo Sorge, blogger; prof. Giovanni Stilo, Università La Sapienza, Dipartimento di Informatica; prof. Bernardino Quattrociocchi, Università La Sapienza, Dipartimento di Economia – Latina; Francesca Biondo, dell’Assessorato allo Sviluppo Economico e Attività Produttive della Regione Lazio; Marco Geresia, startupper.

{gallery}2015/C23-M36G{/gallery}