Eurochocolate dal 2015 al 2016, nuovo appuntamento a Perugia

eurochocolate-2015

Terminato l’appuntamento annuale con la più importante manifestazione europea dedicata al mondo del cioccolato che ha registrato un incremento di visitatori, si dà l’appuntamento alla prossima edizione, la XXIII, che si terrà dal 14 al 23 ottobre 2016

Archiviata la XXII edizione di Eurochocolate, con i suoi 10 giorni, dal 16 al 25 ottobre 2015, dedicati al tema “#Mustachoc, da leccarsi i baffi!” si passa già all’organizzazione del prossimo appuntamento, sempre più attrattivo per le imprese del settore economico e per i golosi chocoturisti che ogni anno raggiungono Perugia sempre più numerosi per deliziare il palato, ma anche la vista, con ciò che offre il nostro artigianato di qualità e la nostra industria dolciaria, ma anche ai prodotti presentati da 100 aziende provenienti dall’estero.

Il bilancio dell’edizione 2015 della manifestazione è stato indiscutibilmente un altro successo, grazie alle migliaia di visitatori che hanno “invaso” il capoluogo umbro in questa occasione. Visite d’altronde annunciate sul web, dal momento che lo stesso sito ufficiale dell’evento, eurochocolate.com, ha avuto un incremento del 40% delle visualizzazioni, che da inizio ottobre al termine della manifestazione sono state oltre 450.000.

turisti-a-eurochocolate 

I chocoturisti hanno raggiunto Perugia da varie città d’Italia ma anche dagli Stati Uniti d’America, dall’Asia e dall’America Latina, per non parlare ovviamente delle altre nazioni europee.

E per una volta – visto che siamo un giornale online – parliamo di successo da un punto di vista diverso, ovvero quello dell’interazione tramite web: la pagina ufficiale Facebook di Eurochocolate ha totalizzato, durante l’evento, mezzo milione di interazioni fra like, visualizzazioni, condivisioni e commenti. Twitter non è stato da meno: nell’arco della manifestazione sono state 1,5 milioni le impression per #Mustachoc e 5,5 milioni le impression per Eurochocolate. Su Instagram sono stati 4.182 i post con #Mustachoc (il gigantesco baffo di cioccolato scolpito dal Maestro Andrea Gaspari per l’occasione, con 3.000 kg di cioccolato fondente). Oltre 1.800 sono state le connessioni al ChocoWiFi nei 10 giorni di Eurochocolate per un numero di oltre 1500 utenti  e traffico registrato per oltre 25 GB.

Durante i 10 giorni di Eurochocolate il pubblico ha potuto scegliere tra numerose iniziative: dalle intramontabili Sculture di Cioccolato alla Choco Farm, dal ricchissimo Chocolate Show agli appuntamenti internazionali di Eurochocolate World fino al summit “In the HeartH of Chocolate”, che ha affrontato il tema “Cacao e cioccolato come leva di turismo motivazionale e sostenibile”. E anche quest’anno si è tenuta “Cioccolata con l’Autore”, la rassegna letteraria con scrittori italiani e stranieri che raccontano dal vivo le loro fatiche letterarie.

Diverse anche le attività dedicate agli alunni delle Scuole dell’infanzia e primarie, comeA lezione di Cioccolato”, alla quale hanno partecipato oltre 500 bambini, “ChocoCake Design, decorazioni da leccarsi i baffi!” e “I Pasticcioni” (laboratorio didattico e manipolativo), ai quali hanno partecipato oltre 1.000 bambini, “Equoscuola” (percorso guidato dedicato al tema della produzione di cioccolato equo e solidale) e “Io mangio tutto. No al cibo nella spazzatura” (attività all’insegna delle buone pratiche firmata da Actionaid), ai quali hanno partecipato 350 studenti delle primarie.

Ricordiamo che il festival della cioccolata Eurochocolate è patrocinato da Regione Umbria, Provincia di Perugia, Comune di Perugia, Camera di Commercio di Perugia, Icco e Fairtrade ed è sponsorizzato dai maggiori produttori del settore cioccolatiero: Lindt, Nestlé Perugina, Pernigotti, Domori, Eraclea, Cameo con il brand Ciobar e Caffarel e tanti altri.

Il successo 2015

Un po’ di numeri per dare l’idea del coinvolgimento del pubblico, per la gioia degli artigiani e delle imprese presenti: 46.000 ChocoCard vendute, la carta servizi di Eurochocolate, che dava diversi omaggi offerti da sponsor, con un primo premio del concorso non commestibile ma di sicuro appeal visto che si trattava di un’automobile; 6.000 referenze di prodotti presentati da 100 aziende di 15 Paesi diversi nell’emporio del cioccolato, lungo il Chocolate Show; 95.000 tavolette di cioccolato vendute; 145 tonnellate di cioccolate vendute.

Tra i tanti appuntamenti di successo, anche le degustazioni guidate organizzate presso il Centro Camerale G. Alessi e presso la Loggia dei Lanari, che hanno visto la partecipazione di oltre 2.000 persone le quali hanno potuto assaporare il cioccolato delle marche più prestigiose e quello delle aziende appartenenti al Distretto del Cioccolato di Perugia. “Ciock è Bello Ciock è Buono” è stata l’iniziativa della Camera di Commercio di Perugia per valorizzare i prodotti tipici del territorio. Ad essa hanno partecipato 15 produttori locali che hanno proposto più di 80 bontà enogastronomiche della Provincia.

Grande interesse ha suscitato anche Unica Umbriapp, la App ideata dalla Camera di Commercio di Perugia per la promozione e valorizzazione del territorio è stata scaricata da oltre 1.000 persone. Il Distretto è stato presente con uno stand in Largo delle Libertà dov’era possibile acquistare prodotti di Costruttori di Dolcezze, Italfood, L’Artigiano Perugino, Milepi Perugia, Terre Umbre Sagi, Ellegi, Vetusta Nursia e Vannucci il Cioccolato.

produttrice-cioccolata

Vasto consenso fra il pubblico ha riscosso anche la nuova area Vegan Chocolate, che ha affiancato l’immancabile spazio Gluten Free, con tanti prodotti al cioccolato senza glutine ma ugualmente ricchi di dolcezza. Nella prestigiosa Sala Cannoniera della Rocca Paolina in tanti hanno visitato e fatto acquisti presso la Boutique del Cioccolato che ha proposto una ricercata selezione per i palati più raffinati e presso l’Area Internazionale, con prodotti provenienti da diversi Paesi Europei.

 

E successo per il progetto Umbria da leccarsi i baffi, nato dalla collaborazione tra Eurochocolate e Movimento Turismo del Vino, Strade del Vino, Strade dell’Olio DOP “Umbria”, Comune di Gubbio e Comune di Pietralunga. Presso il punto informativo di Piazza Italia sono state distribuite migliaia di copie di materiale informativo sulla Mostra del Tartufo e della Patata Bianca di Pietralunga, sulla Mostra del Tartufo Bianco di Gubbio, su Girolio d’Italia a Foligno, su Cantine Aperte a San Martino e su Frantoi Aperti. Oltre cento visite in cantina sono state prenotate nei giorni di Eurochocolate, mentre numerose navette gratuite hanno condotto i gastronauti dal centro di Perugia agli eventi volti a promuovere e a far conoscere le bellezze dell’Umbria anche attraverso gli straordinari prodotti autunnali offerti dalla Regione.

Eurochocolate World e Iniziative istituzionali

Nell’ambito di Eurochocolate World, la speciale sezione di Eurochocolate dedicata ai Paesi Produttori di Cacao nel Mondo, 10 nazioni appartenenti al continente africano e all’America Latina si sono date appuntamento nella Rocca Paolina per presentare i propri usi, costumi, tradizioni e prodotti tipici a base di cacao e cioccolato e hanno allietato il capoluogo umbro con e loro musiche e danze. In particolare, fra le nazioni presenti, le delegazioni di Gabon, Ecuador e Camerun, oltre a quelle di Brasile, Costa D’Avorio e Cuba (che hanno partecipato con le rispettive ambasciate) hanno colto un’importante occasione di confronto su progetti congiunti riguardanti la filiera cacao e cioccolato, a partire dal protocollo d’intesa siglato con la CAISTAB del Gabon. D’interesse, anche le possibili sinergie con i Festival del Cioccolato di Amsterdam (Paesi Bassi) e Radovljica (Slovenia) e con la China National Confectionery Association presente a Eurochocolate con la President Shaohui Ding.

 

Ampio consenso ha riscosso anche il progetto Eurochocolate per l’Umbria, promosso dalla Regione Umbria e coordinato da Eurochocolate che ha portato a Perugia una folta delegazione internazionale dei Paesi produttori di cacao e cioccolato presenti a Expo Milano 2015.

Successo, sia in termini di contenuti che di partecipazione, anche per il Summit Internazionale In the HeartH of Chocolate, il cui obiettivo è la valorizzazione e un consumo consapevole del Cibo degli Dei. Cacao e cioccolato come leva di turismo motivazionale e sostenibile è stato il tema attorno al quale si è sviluppato l’interessante confronto. Inoltre nel corso dell’iniziativa sono stati consegnati due ChocoDay Ambassador, i premi volti a promuovere il cioccolato di qualità. Ad essere insigniti del riconoscimento, Freddy Cabello, Direttore generale UNOCACE (Ecuador) e Carlos Cabrera, Direttore Generale CADO (Ecuador).

Ampia e interessata è stata anche la partecipazione al workshop istituzionale Dieci buoni motivi per venire in Umbria, riservato alle delegazioni internazionali e condotto dal Vice Presidente della Regione Umbria Fabio Paparelli.

Il contest e la mostra

Ad essere premiate dal pubblico, soprattutto le attività ispirate al claim #Mustachoc. Vasta è stata la partecipazione alla mostra Sulla Bocca di Tutti allestita presso Umbrò e realizzata in collaborazione con la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, il Charlie Chaplin Archive di Bologna, la Società Excalibur Milano, la Fondazione Barbanera, il Museo della coltelleria Franco Lorenzi di Milano, la Cineteca di Bologna, i Ceramisti di Castellamonte, il fotografo Franco Marino, Lia Parrucche e altri collezionisti privati.

Tantissime persone hanno applaudito il contest, organizzato in collaborazione con il Festival dei Baffi e con l’Associazione Turistica Proloco di Montemesola, che fra venti partecipanti provenienti da diverse regioni d’Italia, ha incoronato il veneto Gagliano Speccia, l’umbro Francesco Bibi e il romano Massimiliano Rebecchi vincitori rispettivamente delle categorie bianco (che premiava il miglior baffo in stile storico), al latte (che premiava il miglior baffo stile libero) e fondente (che premiava il miglior baffo abbinato alla migliore barba).

(D.M.)