Un quarto di secolo per “Job&Orienta”

job-orienta

Il salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro alla Fiera di Verona festeggia nel 2015 la 25esima edizione. Tema di quest’anno “Il lavoro, una realtà che educa. Conoscere, sperimentare, apprendere”

Avvicinarsi concretamente al mondo del lavoro, alle aziende che cercano candidati, avere l’opportunità di confrontarsi con gli esperti del mercato del lavoro, con i responsabili di master e corsi di formazione professionale. Tutto questo e molto altro sarà possibile all’edizione 2015 di Job&Orienta (25esima edizione) in programma dal 26 al 28 novembre alla Fiera di Verona. Il Salone ogni anno cerca di offrire le risposte più attuali e contestuali alle variegate domande dei giovani sul proprio futuro formativo e professionale grazie a un’ampia area espositiva e a un ricco programma di seminari, convegni istituzionali e specifici eventi organizzati dal mondo imprenditoriale, formativo e non solo.

Il tema dell’edizione 2015 è dunque “Il lavoro, una realtà che educa. Conoscere, sperimentare, apprendere”. Un titolo che intende evidenziare la necessità di potenziare tutti gli strumenti che consentono agli studenti di fare presto esperienza del mondo del lavoro: per esempio l’alternanza scuola-lavoro, l’apprendistato, la Formazione tecnica superiore. Più in generale, durante il Salone ci si interrogherà su come stanno cambiando i due mondi paralleli del lavoro e della formazione, anche alla luce delle riforme della Buona Scuola e del Jobs Act

I numeri e gli spazi. Nell’edizione 2014 si sono registrati oltre 65mila visitatori e più di 500 espositori, più di 150 eventi culturali e 300 relatori. Dati che verosimilmente si confermeranno anche dal 26 al 28 novembre di quest’anno, per la 25esima edizione di Job&Orienta.
Due sono le aree tematiche della rassegna espositiva, articolate in sei percorsi contrassegnati ciascuno da un colore diverso: l’area dedicata all’istruzione comprende i percorsi Educazione e Scuole (arancione), Tecnologie e Media (oro) e Lingue straniere e Turismo (verde); l’area università, formazione e lavoro comprende invece i percorsi Formazione accademica (blu), Formazione professionale (argento) e Lavoro e Alta formazione (rosso). Quest’ultimo spazio ospita la Saletta TopJOB, uno spazio pensato per workshop, incontri con aziende e seminari rivolti ad un pubblico limitato, dove, tra l’altro, anche Donna in Affari ha tenuto un suo evento centrato sull’avvio di una Start-up nel 2014.

{gallery}2014/C1-706G{/gallery}

Novità di quest’anno è lo spazio “CreativityJOB”, trasversale alle due aree, pensato per valorizzare le realtà presenti al salone che si occupano di formazione nei settori d’eccellenza in cui il Made in Italy esprime al meglio la propria creatività: moda, design e cibo. Con JOBInternational e JOBinGreen, inoltre, particolare evidenza è data rispettivamente alle opportunità di stage, studio e lavoro all’estero e alle realtà che si occupano di sostenibilità ambientale, economica e sociale.

Tra gli eventi del giorno inaugurale, il 26 novembre, segnaliamo i seguenti:

  • Alle 10.00 seminario “Jobs Act e nuovi contratti” 
  • Alle 10.30 convegno “Oil for brain. Energia, talento, opportunità”, a cura di Eni: intervengono tra l’altro Grazia Fimiani, direttore HR Eni e il geologo Mario Tozzi.
  • Alle 11.30 convegno “I giovani e il lavoro”, alla presenza del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti
  • Alle 14.30, il convegno “La guida operativa sull’alternanza scuola-lavoro”.

Il Salone è a ingresso libero alla Fiera di Verona.
Info e registrazioni su joborienta.info

(A.F.)