Festival della creatività contemporanea

terzo-paradiso

Si terrà a Parma, dal 2 aprile al 15 maggio 2016, il festival che vede la creatività italiana come motore di crescita economica e trasformazione sociale. Tante le occasioni di formazione diretta in vista di opportunità lavorative

Conferenze, workshop, mostre, installazioni e incontri di vario tipo per questo evento culturale di ben 45 giorni organizzato dalle associazioni 360° CreativityEvents, Art Company, Made in Art, Kontainer, con il contributo del Comune di Parma, la direzione artistica di Camilla Mineo, Chiara Canali, Simona Manfredi, Federica Bianconi e un’ampia rete di partner pubblici e privati.

La manifestazione è alla sua prima edizione ed ha l’obiettivo di “recuperare la naturale vocazione culturale e artistica della città, facendo vivere in modo nuovo e sinergico gli spazi espositivi, valorizzando la comunità creativa sul territorio e coinvolgendo in maniera attiva la cittadinanza”.

Le arti e le professioni che verranno messe in mostra in questa occasione, in varie zone della città, spaziano dalla fotografia all’architettura e design, dalla video arte alla realtà virtuale, dal food design alla musica.

Ma ci sarà molto spazio anche per la formazione e la didattica in generale. Infatti, nell’articolato programma (visionabile sul sito parma360festival.it), troviamo:
– il workshop Fotografare con i Fotografi, rivolto ad appassionati e amatori di fotografia che vogliano approfondire le tecniche e i linguaggi dei diversi ambiti e discipline della fotografia: ritratto, reportage, moda, fotografia d’arte, macro fotografia, con la partecipazione di Maurizio Galimberti, Lucio Rossi, Massimo Dall’Argine, Alberto Ghizzi Panizza, Chiara Allegri (Fogg Gallery, Parma);
– il workshop Food Design e FoodStylist, che approfondirà tutti gli ambiti del Food Design attraverso lezioni pratiche e teoriche con professionisti del settore;
– un Forum Internazionale sulla “Rigenerazione Urbana”, con la partecipazione di Michelangelo Pistoletto e la collaborazione di Cittadellarte – Fondazione Pistoletto e Ordine degli Architetti e Pianificatori di Parma;
– un corso per curatori, “Young Curator”, impostato attraverso la metodologia del “learning by doing”, per offrire a giovani aspiranti curatori gli strumenti per potersi costruire una professionalità autonoma, capace di operare anche attraverso canali alternativi.

E sempre nell’ambito della formazione, in occasione di Parma 360 Festival della creatività contemporanea, le associazioni Kontainer e 360° Creativity Events, con il contributo di Funder35, hanno ideato Parma 360 Creativity Lab, una piattaforma di servizi per la formazione specializzata delle professioni dell’arte e della creatività in cui si incontrano patrimonio storico, cultura e nuove tecnologie.
Infatti Parma 360, attraverso i vari circuiti proposti, avrà tra i suoi scopi principali quello di promuovere l’occupazione dei giovani cercando di favorire e creare nuovi sbocchi professionali promuovendo la cultura e la creatività nei diversi settori (fotografia, design, new media, webdigital) come leva di sviluppo socio-economico.

“Parma 360” ha dichiarato Laura Maria Ferraris, assessora alla Cultura del Comune di Parma, “rappresenta per noi la scelta di investire su un progetto che nasce dalla professionalità e dal talento di giovani curatrici, dando loro opportunità di esprimersi. In un mondo complesso quale quello della creatività contemporanea riteniamo importante dare spazio ad una riflessione che invada la città nei suoi molteplici spazi e contesti, affrontando temi di natura estetica ma anche quelli legati alla partecipazione nei processi di rigenerazione urbana. La presenza fin dalla prima edizione di grandi artisti lascia ben sperare che l’iniziativa possa consolidarsi nei prossimi anni”.

(D.M.)