Forum Agenti a Verona. Conclusa la nona edizione

forum-agenti

Segnali positivi con un +41% di presenze per il tradizionale appuntamento che mette in contatto aziende e agenti di commercio

di Andrea Fasulo

Si è conclusa domenica 30 aprile presso Veronafiere la nona edizione di Forum Agenti, l’ormai tradizionale doppio appuntamento annuale (il prossimo sarà a Milano) dedicato ai colloqui di ricerca per agenti di commercio. 211 le aziende espositrici presenti all’evento veneto, di cui 21 provenienti dall’estero.

In crescita i dati di quest’ultima edizione, con un +41% (rispetto al 2015) nel numero di visitatori e con oltre 2mila agenti in cerca di nuove opportunità di business in un settore da sempre fondamentale per l’economia del Paese, attraverso cui viene movimentato il 70% del PIL italiano.
Segnali interpretati positivamente dagli organizzatori: “Quello che ci entusiasma non è solo il numero di visitatori ma anche e soprattutto le opportunità concrete di business che il Forum Agenti contribuisce a creare ad ogni evento” sottolinea Davide Ricci, Presidente e CEO sia di Agenti.IT che di Agent321. “Le 211 aziende espositrici presenti a Verona hanno effettuato in totale 4.876 colloqui di lavoro. Un dato enorme se si pensa che tutto è avvenuto in uno stesso luogo e in soli tre giorni”.

Discreta anche la presenza femminile tra i frequentatori dei numerosi seminari e workshop proposti durante l’evento veronese. Settore tradizionalmente a forte connotazione maschile, nel campo degli agenti di commercio il contributo delle donne si attesta su una quota dell’8-10%. Anche se in alcuni comparti, come la cosmesi, i prodotti legati al fitness, la distribuzione alimentare del fresco, si registrano punte di presenza decisamente maggiori.
“Le difficoltà per le donne in questo campo sono legate soprattutto all’assenza di orari, che mal si conciliano con la vita familiare” spiega Lidia Calvano, psicoterapeuta e formatrice, relatrice a Verona di un seminario dedicato agli stratagemmi per coltivare il pensiero positivo. “Inoltre per le donne esiste ancora, a livello di pregiudizio, la difficoltà di operare su quella linea sottile che distingue assertività e seduttività”. Quella dell’agente è una professione sottoposta a livelli di stress superiori alla media, tanto più in periodi caratterizzati da bassa crescita economica. “Vendere è difficile oggi, perché abbiamo ovunque sovrabbondanza di prodotti” prosegue Calvano. “L’agente è sottoposto a migliaia di variabili, al rischio continuo del fallimento, può avere la sensazione che il proprio lavoro sia per lunghe fasi improduttivo. Il segreto per superare al meglio queste fasi è la perseveranza, mantenere un’ottica positiva verso il futuro e verso sé stessi”.

Forum Agenti Verona 2016 ha visto la rinnovata presenza della Fondazione ENASARCO, l’Ente Previdenziale degli Agenti di Commercio, ed anche, per la prima volta, la presenza dell’OAM, l’Organismo degli Agenti e dei Mediatori. La prossima edizione è già programmata a Milano, il 24, 25 e 26 novembre 2016 a Fiera Milano City.