Spettacoli dal vivo nel Lazio: aperto il bando

teatro

 

Dal 3 maggio e fino al 30 si potranno presentare le domande per ottenere i contributi allo spettacolo dal vivo finanziati con l’apposito Fondo (ex art. 23 della L.R. 15/2014). Obiettivo della misura è sostenere gli interventi a carattere ordinario in materia di spettacolo dal vivo che consistono in progetti annuali realizzati sul territorio regionale

Oggetto del contributo – che mette a disposizione un totale di 2 milioni di euro – saranno le produzioni di opere artistiche nelle loro diverse forme: quelle di creazione artistica e di allestimento tecnico di un evento di spettacolo dal vivo di teatro, musica o danza, realizzate con il lavoro di artisti, tecnici e organizzatori, da rappresentarsi in spazi attrezzati e destinate a un pubblico.

Possono partecipare al bando – che alleghiamo – sia soggetti giuridici privati sia enti pubblici.
In particolare, possono partecipare, per quanto riguarda i soggetti privati, quelli che hanno i seguenti requisiti:

  1. costituiti formalmente da almeno 2 anni alla data di presentazione della domanda 
  2. che operano nel settore dello spettacolo dal vivo da almeno 2 anni 
  3. che non sono in stato di liquidazione o concordato preventivo o altre procedure concorsuali 
  4. che non sono destinatari di provvedimenti che limitano la possibilità di ricevere contributi dalle PA e non sono stati oggetto di provvedimenti di condanna ai sensi dell’art. 2 lettera e) del Regolamento

Per quanto concerne gli Enti pubblici, ciascun soggetto può presentare un’unica domanda, indicando per quale tipologia di interventi chiede il contributo. Per i progetti presentati in forma associata il contributo deve essere richiesto dal soggetto capofila.

Le iniziative per cui si può presentare domanda sono:
– Produzione dello spettacolo dal vivo: attività di creazione artistica e di allestimento tecnico di eventi di teatro, musica o danza da realizzarsi in spazi attrezzati e destinati al pubblico
– Centri di produzione teatrale: attività di produzione e di esercizio presso un massimo di 3 sale teatrali nel Lazio (almeno 300 posti totali), gestite direttamente in esclusiva e munite delle prescritte autorizzazioni
– Centri di produzione di danza: attività di produzione ed esercizio presso almeno una sala nel Lazio (almeno 99 posti) gestita direttamente in esclusiva e munita delle prescritte autorizzazioni
– Festival e rassegne di teatro, musica, danza e a carattere multidisciplinare: almeno 10 spettacoli da realizzare nel Lazio, in un arco di tempo non superiore a 6 mesi
– Festival circensi: attività svolte in tendoni con una o più piste e destinate al pubblico
– Festival di artisti di strada: possono presentare domanda gli Enti locali organizzatori; si intendono artisti di strada soggetti che svolgano in luoghi pubblici ruoli di trampoliere, mangiatore di fuoco, acrobata, clown, ecc.
– Circuiti regionali: circuiti di teatro, musica e danza costituiti da almeno 12 enti locali di cui almeno 9 con teatri, per attività di distribuzione, promozione e formazione del pubblico di almeno 160 giornate

Le domande dovranno essere presentate a partire dalle ore 12,00 del 3 maggio e fino alle ore 12,00 del 30 maggio tramite la nuova piattaforma gestita da Lazio Innova GeCoWEB. Dopo essersi accreditati sulla piattaforma e aver inviato le domande tramite GeCoWEB, bisognerà trasmetterle tramite PEC a incentivi@pec.lazioinnova.it.

pdf Scarica il bando!

(D.M.)