Agricoltura: Regione Sardegna pubblica bando Terra ai giovani

foto-campagna

Il progetto mira a favorire il ricambio generazionale, le domande vanno presentate entro il 31 agosto

Utilizzare i terreni incolti per favorire il ricambio generazionale in agricoltura e al tempo stesso ripopolare alcune aree rurali dell’isola. La proposta arriva dalla Regione Sardegna, che ha pubblicato sul proprio sito il bando Terra ai giovani gestito dall’Agenzia per l’attuazione dei programmi regionali in campo agricolo e per lo sviluppo rurale.
Il progetto, frutto della collaborazione fra l’assessorato dell’Agricoltura, la presidenza della Giunta regionale e l’assessorato degli Enti locali, mette a bando circa 700 ettari di terre incolte – di proprietà della Regione – suddivisi in 11 lotti, con una concessione a canone agevolato per 15 anni, che potrà essere rinnovata una sola volta. I terreni da assegnare si trovano in otto Comuni: Sassari, Alghero, Serramanna, Villasor, Vallermosa, Ussana, Donori e San Vito.

I 700 ettari messi a disposizione sono una prima fase del progetto Terra ai giovani che, nei prossimi mesi, interesserà altre centinaia di ettari in tutta l’isola.

Destinatari del progetto sono giovani che non abbiano superato i 40 anni. Avrà priorità chi presenta progetti aziendali innovativi nella produzione, trasformazione e commercializzazione, chi ha seguito studi specifici e dimostri capacità ed esperienza lavorativa, chi aderisce a organizzazioni di produttori, cooperative agricole e sociali, consorzi di tutela o altre reti d’imprese; una premialità sarà riconosciuta agli imprenditori agricoli professionali e ai coltivatori diretti. Gli interessati dovranno presentare le domande entro il 31 agosto.

Per l’amministrazione sarda, l’agricoltura rappresenta un “pilastro fondamentale” dell’economia locale, “lo è stato fino a oggi e come Regione si sta investendo affinché lo sia, ancora di più domani, attraverso le energie e i progetti dei giovani”. E in effetti i numeri danno loro ragione: gli occupati in agricoltura, secondo un dato diffuso dalla Regione, sono aumentati di circa 7 mila unità nel 2015.

In allegato il bando: http://bit.ly/29vcOcI

(dar)