Bando Smart & Green per le aziende innovative e sostenibili

foto-camera-commercio-potenza

La Camera di Commercio di Potenza eroga alle PMI contributi a fondo perduto fino al 50% delle spese ammesse

Protagoniste della nuova misura le piccole e medie imprese che potranno beneficiare dei contributi finalizzati all’acquisizione di beni e servizi funzionali a promuovere una crescita economica innovativa e sostenibile.
Il bando Smart & Green mette a disposizione 100 mila euro. Per le PMI richiedenti è previsto un contributo pari al 50% della spesa complessiva fino a un massimo di 5.000 euro mentre la spesa minima ammissibile è pari a 1.000 euro.

Saranno premiate le aziende con progetti coerenti agli obiettivi della programmazione strategica della Camera di Commercio di Potenza attraverso il co-finanziamento d’interventi di ristrutturazione, razionalizzazione, ammodernamento, efficientamento degli impianti e/o dei processi produttivi, in grado di migliorare il posizionamento competitivo, l’impatto ambientale e la sicurezza sui luoghi di lavoro.

Le domande a valere sul bando Smart & Green, da inoltrare esclusivamente per via telematica, possono già essere presentate mentre il termine è fissato al 31 dicembre 2016.

Potranno essere concessi finanziamenti per le seguenti attività:
• progettazione e realizzazione di portali internet per la vendita per via telematica di prodotti e servizi alla clientela e per le transazioni commerciali con le altre aziende (e-commerce);
• investimenti in innovazione tecnologica (acquisto impianti, hardware, software, marchi e brevetti);
• tecnologie per la sicurezza informatica, atte a prevenire interventi criminosi;
• attrezzature per la riduzione dei consumi energetici ed impatto ambientale e rifiuti.

I soggetti ammessi a Smart & Green sono le piccole e medie imprese iscritte presso il Registro delle imprese della Camera di Commercio di Potenza, aventi la propria sede e/o unità locale sul territorio, in regola con la denuncia d’inizio attività, non beneficiarie di altri contributi camerali per la ripresa economica e non sottoposte a procedure di liquidazione, fallimento o altra procedura concorsuale.

Per la concessione del beneficio verrà seguito l’ordine cronologico di presentazione della domanda e saranno liquidate, in unica soluzione, le spese sostenute a decorrere dalla data di presentazione della domanda.