Pmi, torna a dicembre Artigiano in Fiera

foto-fiera-artigianato

Giunta alla sua 21esima edizione, la kermesse coinvolge 110 Paesi

Tutto pronto per la 21esima edizione di Artigiano in fiera, la più importante manifestazione di settore al mondo, in programma a Milano dal 3 all’11 dicembre.
Nata nel 1996 con l’obiettivo di mettere al centro dell’attenzione l’artigianato e la sua capacità e qualità produttiva, la kermesse ha ormai creato un appuntamento annuale totalmente dedicato al comparto. Una grande e nuova ‘campionaria’ della piccola impresa artigiana, che trova in questo evento un’occasione privilegiata per la sua promozione e crescita.

Artigiano in fiera è un occasione di incontro per conoscere e abbracciare le tradizioni e le culture del lavoro di 110 Paesi, un luogo dove il visitatore può entrare in contatto diretto con il mondo degli artigiani. Per gli organizzatori della manifestazione le parole d’ordine sono “bellezza, entusiasmo e condivisione. Nel nostro lavoro organizzativo di ogni anno partiamo sempre dalla consapevolezza di essere parte importante di una festa straordinaria, che viene concepita come tale da tutti, dal visitatore all’espositore. L’artigiano è il vero ed unico protagonista – si legge sul portale di Artigianato in fiera –. La passione, l’intelligenza e la creatività di questi imprenditori sono magnifiche: ognuno riesce a dar vita alla tradizione della propria terra trasformandola in meglio, con prodotti nuovi, accattivanti, e, allo stesso tempo, innovativi, utili o semplicemente buoni”.

Insomma, si tratta di un’ottima vetrina per tutte le aziende che hanno voglia di mettersi in mostra e dimostrare le proprie capacità. Che si tratti di una manifestazione di successo lo testimoniano i numeri: l’edizione del 2015 è stata da record, con nove padiglioni suddivisi per continenti, 310mila metri quadrati di superficie, 3.250 stand e 150mila prodotti esposti provenienti da 112 Paesi. In media ogni anno la mostra-mercato registra tre milioni di visitatori che percorrono un viaggio tra le tradizioni di tutto il mondo.

(dar)