Voucher per la formazione di giovani professionisti

foto-giovani

Toscana, in pubblicazione il bando, con validità biennale, che consentirà ai lavoratori autonomi intellettuali sotto ai 40 anni di avere voucher per pagarsi corsi formativi individuali di loro scelta

Un milione di euro per sostenere la formazione e l’aggiornamento professionale dei giovani lavoratori autonomi. Il bando è stato inserito sul Bollettino ufficiale regionale n. 32 del 10 agosto – supplemento parte III; le domande si potranno presentare a partire dall’11 agosto e fino al 30 settembre 2016.

I voucher saranno di importo variabile, da 300 euro fino a 2.500 euro, e potranno essere utilizzati dagli under 40 per iscriversi a corsi tradizionali o in e-learning ma anche a master di primo o di secondo livello. I corsi possono essere fruiti presso università o scuole di alta formazione italiane o straniere. Sono inoltre ammissibili a finanziamento i percorsi formativi individuali rispondenti alle specifiche esigenze del lavoro e della professionalità dei lavoratori.

Hanno diritto ai voucher i lavoratori autonomi intellettuali iscritti ad albi professionali di ordini e collegi o ad associazioni professionali riconosciute. I requisiti sono: non aver compiuto i 40 anni di età, essere residenti o domiciliati in Toscana, avere una partita IVA, essere iscritti alla gestione separata Inps.

Per quanto riguarda i costi, le attività formative di importo non superiore a 300 euro verranno rimborsate integralmente, mentre per quelle di importo fra i 300 e i 600 euro verranno rimborsate solo 300 euro. Se la cifra è superiore il rimborso sarà del 50% (ma comunque il massimo è di 2.500 euro). Il costo del percorso formativo deve essere di almeno 200 euro Iva esclusa (non saranno concessi voucher per corsi di formazione di costo inferiore):
Le spese ammissibili sono esclusivamente quelle di iscrizione al percorso formativo. Sono di conseguenza esclusi i rimborsi delle spese di viaggio, vitto, alloggio o per materiali didattici.

Il bando sarà aperto fino ad esaurimento delle risorse disponibili o fino al 30 giugno 2018. Le domande dovranno essere presentate – solo online con CNS-Tessera sanitaria – con scadenza trimestrale, per questa prima manche la scadenza è il 30 settembre 2016.
Le domande di voucher possono dunque essere presentate entro le ore 12.00 dei giorni seguenti:
– 1° scadenza entro le ore 12 del 30 settembre 2016
– 2° scadenza entro le 12 del 31 dicembre 2016
– 3° scadenza entro le 12 del 31 marzo 2017
– 4° scadenza entro le 12 del 30 giugno 2017
– 5° scadenza entro le 12 del 30 settembre 2017
– 6° scadenza entro le 12 del 31 dicembre 2017
– 7° scadenza entro le 12 del marzo 2018
– 8° scadenza entro le 12 del 30 giugno 2018
Nel caso in cui la scadenza cada nei giorni di sabato o domenica o di altro giorno festivo, la scadenza è posticipata al giorno lavorativo successivo.

La valutazione delle domande verrà effettuata in base a criteri qualitativi, economici e reddituali (ad esempio il valore Isee). Verrà stilata una graduatoria in base al punteggio assegnato.

Finalità del bando è quella di sostenere l’incremento delle competenze individuali e la conseguente competitività professionale dei giovani lavoratori autonomi delle professioni intellettuali. I finanziamenti derivano dal POR – FSE 2014-2020 e rientrano tra le attività del progetto Giovani Sì.

Questa nuova opportunità – chiarisce in una nota la Regione Toscana – è il frutto del lavoro fatto dalla Regione con la Commissione regionale dei soggetti professionali, che esprime il mondo delle professioni ordinistiche (rappresentate dalla vice presidente Sandra Vannoni) e di quelle regolamentate (rappresentate da Franco Pagani). La Toscana è stata la prima Regione ad utilizzare i fondi strutturali per attivare misure per i liberi professionisti.

Per maggiori informazioni si può contattare l’Ufficio Giovanisì al numero verde 800.098719 oppure inviare una e-mail a info@giovanisi.it o a formazionecontinua@regione.toscana.it

(D.M.)