Bando “innovazione e diversificazione” per PMI dell’Emilia Romagna

foto-por-fesr-emilia-romagna

Aperto il 1° settembre il bando per finanziare progetti di innovazione e diversificazione dei prodotti o servizi offerti dalle Piccole e Medie Imprese dell’Emilia Romagna

Il bando innovazione e diversificazione si rivolge in particolare alle PMI con la forma di società di capitale, società di persone (escluse le società semplici), società cooperative di produzione e lavoro, società consortili nella forma di società di capitale.
A disposizione delle PMI emiliano-romagnole un budget totale di 8 milioni di euro che servirà a coprire dal 35 al 45% delle spese ammissibili (si può arrivare al 50% se l’azienda fa nuove assunzioni a tempo indeterminato) fino a un massimo di 150.000 euro.

I progetti di innovazione e diversificazione devono contenere almeno una delle seguenti azioni:
• ampliamento della gamma dei prodotti e/o servizi o la loro significativa ridefinizione tecnologica e funzionale in senso innovativo
• introduzione di contenuti e processi digitali e di innovazione di servizio in grado di modificare il rapporto con clienti e stakeholder
• ricaratterizzazione dei prodotti e dei servizi in senso fortemente sostenibile e in favore della inclusione e della qualità di vita.

Sono inoltre ammesse a contributo anche le consulenze professionali, ma unicamente quelle a contenuto tecnologico.

Le domande dovranno essere inviate telematicamente attraverso il portale Sfinge 2020. La scadenza per la presentazione delle domande è venerdì 14 ottobre 2016.

Per ulteriori informazioni si può chiamare, dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,00, il n. 848800258 oppure inviare un’e-mail a: infoporfesr@regione.emilia-romagna.it

(D.M.)