Fumetti, Romics 2016 XX° edizione

foto-romics-2016

Dai fumetti alla creatività come fonte di sviluppo: arriva Romics 2016

E’ nello scenario della casa del Cinema di Villa Borghese che si è svolta la conferenza stampa di presentazione della XX° edizione di Romics, il più atteso e grande evento per il mondo dei fumetti, dell’animazione, dei games , del cinema e dell’entertainment che ruotano attorno alla narrazione grafica.
La manifestazione, che si svolgerà alla Fiera di Roma dal 29 settembre al 2 ottobre 2016 nella sessione autunnale, accanto ai panel già collaudati e acclamati da appassionati e aziende del settore, prevedrà delle novità proprio in occasione della celebrazione di queste venti edizioni.
Romics si è rivelato il più grande contenitore di contaminazioni tra arte, cinema, spettacolo che partono dai fumetti e abbracciano ogni declinazione ed evoluzione di questo, dalla grafic novel, all’animazione 3d, dalla narrativa jap all’action movie fantastico favolistico, dalli interpretazione dei cos player ai giochi di ruolo e di carte, ai video games, passando attraverso tutti i generi e tutti gli stili, arrivando ad essere quell’appuntamento internazionale imperdibile che ogni volta supera i 200 mila visitatori.
Un successo che è frutto del saper ascoltare un pubblico sempre più vasto, che negli anni ha modificato i gusti, dell’ampia offerta di attività e ultime novità, della partecipazione di grandi talenti e nomi noti e apprezzati nell’ambiente, di partnership forti come Gec (Giochi Elettronici Competitivi), Mondadori Store, Panini Comics, I Castelli Animati, World Cosplay Summit, International Yamato Cosplay Cup, Rai, Rai Gulp, Rai radio 2, Comingsoon, Screenwek, nonché della concessione di anteprime da major del calibro della 20th Century Fox e della collaborazione con le istituzioni, Regione Lazio, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur), Ministero dei Beni, delle Attività culturali e del Turismo, Camera di Commercio.

Proprio dal partenariato con il Miur, per la ventesima edizione di Romics è nato un progetto nuovo e stimolante, volto a coinvolgere le fasce d’età più giovani: il Concorso nazionale “I linguaggi dell’immaginario”, per tutte le scuole di ogni ordine e grado. Gli studenti saranno invitati a realizzare produzioni creative su fumetti, illustrazioni, animazioni, games e visual art, delle quali le migliori verranno premiate nell’edizione Romics di Aprile. Obiettivo, come ha sottolineato in conferenza stampa, Emiliano De Maio in rappresentanza del Miur, è quello di far entrare il linguaggio creativo nelle scuole e trasformalo in oggetto di studio, strumento didattico, possibilità in più di sviluppare talenti e nuove professioni.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Sempre per stimolare la creatività dei giovani, stavolta dai 15 ai 21 anni, Romics, in collaborazione con i Ministero dei Beni, delle Attività culturali e del Turismo, promuoverà laboratori di editing e reading su racconti brevi di genere fantasy,che saranno coordinati da editor di famose case editrici.

Per i più piccoli ci sarà l’area dedicata nel Padiglione 5, dove potranno non solo dedicarsi ad attività ludiche ma anche seguire workshop e visitare mostre pensati per loro in collaborazione con la Scuola Romana di Fumetto, l’Accademia Europa di Manga, la Scuola Internazionale di Comis e le case editrici Giunti e Gallucci; nonché potranno incontrare due autori vicini al mondo dei bambini e dei ragazzi, Simone Frasca e Sara Marconi.

Una particolarità: Romics darà un bell’esempio educativo con il gioco “Differenziando”, il cui scopo è quello di sensibilizzare al rispetto per l’ambiente, sostenendo il valore sociale e formativo della sfera ludica.
Altra novità culturale, con un ruolo divulgativo per il pubblico, è quella di mettere in vendita negli store Mondadori di tutta Italia i libri vincitori del Concorso libri a fumetti dello scorso Aprile, insieme ad una Collection card di Dabolik. Come ha evidenziato Sabrina Perucca, Direttrice artistica di Romics, l’iniziativa è “un grande omaggio all’arte dei libri a fumetti, un’importantissima occasione di visibilità, un modo per il lettore per scoprire o riscoprire i grandi titoli a fumetti dell’ultimo anno”.
“Creatività e arte sono il motore dell’innovazione”, ha rilanciato Guido Fabiani, Assessore allo Sviluppo economico della Regione Lazio, “aspetti che vanno incentivati per agganciarci ai cambiamenti economici che stanno subendo in questi anni le attività produttive”. Il ruolo della creatività nelle tendenze globali e nei processi di industrializzazione si evidenzia sopratutto nelle start-up che possono nascere anche da interessi artistici come la grafica, il fumetto, l’animazione, l’entertainment. Infatti Romics non si esime dal predisporre uno spazio per gli incontri professionali all’interno del Comis Meeting&Labs, promosso dalla Regione Lazio . Attraverso workshop, conferenze e meet&greet professionalità e talenti potranno incontrare le imprese ed il mondo lavorativo con il filo conduttore del linguaggio artistico.
Non solo, sarà ampliata l’Area pro dove autori emergenti potranno sottoporre i propri lavori agli editori.
La parte culturale e di incontro vedrà un’ampia offerta di mostre e una kermesse di grandi ospiti nazionali e internazionali, tra i quali i tre autori premiati con il Romics d’oro: Gabriele dell’Otto, David Lopez e Moreno Burattini, i primi due fumettisti legati agli eroi Marvel che annoverano nel loro curriculum collaborazioni con case editrici di rilievo, Burattini sceneggiatore, scrittore, saggista e critico è curatore, soggettista e sceneggiatore di Zagor.
L’Area dedicata al Cinema, il Romics Movie Village, avrà anche in questa edizione un ruolo cardine, riproponendo le proiezioni dei film usciti in estate e allettando con anticipazioni su quelli che usciranno nella programmazione invernale , nonché ci saranno novità come musical,games show e eventi speciali, tra cui l’appuntamento per la campagna di lancio del film Assassin’s Creed, che arriverà nelle sale il 5 gennaio 2017, uno spettacolo di danza, la “Trolls dance dedicata a “Trolls”, l’ultimo film di animazione della Dreamworks. Il game show coinvolgerà i cosplayer degli X.Men, in occasione dell’uscita nei digital store del dvd e blu ray di X.Men Apocalisse. Il tutto intriso di momenti per scoprire anche il dietro le quinte dei film d’animazione e d’azione ispirati ai fumetti. Grande filone questo dei cinecomics che fa muovere una notevole massa di pubblico e registra sempre record di incassi (dal 2002 anno in cui è uscito Spider Man, ad oggi, i film tratti da fumetti si sono attestati sempre da i primi dieci film per incasso).
Ai Cospalyer sarà dedicata la gara Romics Cosplay Aword, che si configura come una vera e propria esperienza di scambio culturale. Questo contest infatti, richiamando migliaia di persone da tutta Italia, costituisce un ponte internazionale, essendo anche l’unica selezione per partecipare al Word Cosplay Summit, la gara mondiale dei Cosplayer in Giappone e all’Intrenaztional Yamato Cosplay Cup,. campionato che si tiene in Brasile.
Questa impronta internazionale di Romics verrà maggiormente rafforzata nel 2017, quando, come dichiarato in anteprima da Pietro Piccinetti, Amministratore Unico di Fiera di Roma, si svolgerà anche all’estero. Dettagli in termini di location e programmazione non sono stati ancora resi noti.

Romics è quindi sia un contenitore dove si intersecano interessi, professionalità e talenti, ma anche una vetrina di tendenze e una fucina di quello che sarà il futuro del fumetto sia in termini artistici che in termini economici e di sviluppo.