Cultura Crea, bando per fondi nell’industria culturale turistica

cultura-crea

Aperte le domande per “Cultura Crea”, bando da 107 miliodi di euro per finanziare iniziative imprenditoriali e sostenere imprese no profit di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia

“Cultura Crea” 107 milioni di euro a sostegno di micro, piccole e medie imprese dell’industria culturale e creativa, inclusi i team di persone che vogliono costituire una società, e ai soggetti del terzo settore che vogliono realizzare i loro progetti di investimento in alcune precise regioni italiane: Basilicata, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia.

Sono queste le premesse del bando gestito da Invitalia denominato “Cultura Crea”, i cui fondi sono così ripartiti: 42 milioni per la nascita di nuove imprese, 38 milioni per il sostegno alle imprese già attive e 27 milioni per il terzo settore. Cifre interessanti rivolte a destinatari differenziati.

Il programma di incentivi è promosso dal Mibact ed è finanziato con fondi del Programma Operativo Nazionale (PON) “Cultura e Sviluppo” FESR 2014-2020.

“Cultura Crea” intende supportare le imprese culturali innovandone sviluppo tecnologico e creatività. Gli incentivi consistono in finanziamenti compresi tra il 40 e il 90% tra finanziamenti a tasso zero e contributi a fondo perduto. Previsti, come spesso accade per gli avvisi pubblici e le agevolazioni su bando, criteri di premialità aggiuntiva per giovani e donne.

Quattro i macrosettori di attività che saranno sostenute dal bando: cultura, creatività, informazione e turismo. Qualche esempio concreto? I 107 milioni di euro a disposizione andranno a finanziare cinema, arti visive, musica, spettacolo, editoria, servizi di ticketing per le aziende del comparto turistico, strutture ricettive, ristorazione, artigianato e molto altro in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.
La domanda deve contenere dati anagrafici, profilo del team e business plan completo di descrizione dell’attività proposta, analisi del mercato e strategie, aspetti tecnico-produttivi e organizzativi, aspetti economico-finanziati.

Gli imprenditrici e le imprenditrici interessate possono consultare il sito di Invitalia per la modulistica e presentare la domanda direttamente online.
Scopri di più!