Premio ITWIIN 2016: donne e innovazione

premio-itwiin-2016

Si chiude il 10 novembre la possibilità di partecipare al Premio ITWIIN 2016 rivolto a imprenditrici, professioniste o ricercatrici

Ecco le categorie che saranno premiate nell’ambito del Premio ITWIIN 2016, bandito da ITWIIN, un’associazione di donne inventrici e innovatrici che promuove e assiste progetti innovativi femminili:

  • Premio invenzione
  • Premio innovazione
  • Premio creatività
  • Premio Capacity Building
  • Premio Alta Formazione

Il Premio è riservato a donne di nazionalità italiana o residenti ed operanti sul territorio nazionale,che siano autrici o co-autrici di un’invenzione o innovazione di particolare originalità e creatività, destinata ad avere un impatto significativo in campo economico e/o sociale.

Possono dunque candidarsi donne imprenditrici; professioniste titolari di partita IVA o associate, abilitate all’esercizio della professione ed iscritte al relativo ordine professionale secondo la normativa vigente; ricercatrici che svolgano, con un contratto di qualunque tipo, attività di ricerca in una struttura pubblica o privata.

Le candidature possono essere fatte direttamente dalle donne interessate o possono essere proposte da soggetti terzi. La partecipazione non comporta costi di iscrizione.
Le candidate ammesse alla selezione finale, se lo desiderano, saranno automaticamente candidate al Premio Europeo EUWIIN ed al KIWIE, Korean International Women’s Inventions Exposition

Saranno presi in considerazione tutti i campi di attività scientifici, ingegneristici, tecnici e tecnologici, con un particolare riguardo per Salute e Life Sciences, ICT, Energia, Ambiente, ma anche Arte e Artigianato, Moda, Design, Formazione.

Tra gli elementi di maggior premialità, ci sono il livello di originalità e creatività dell’invenzione o innovazione presentata, la rilevanza del contributo che l’invenzione o innovazione apporta allo sviluppo economico e sociale; il possesso di uno o più brevetti, rilasciati in Italia o Europa (Ufficio Europeo dei Brevetti) o in qualsiasi altro Stato; la collaborazione sviluppata con università o enti di ricerca; lo sviluppo della proposta da parte di ricercatrici che siano divenute creatrici o socie di spinoff; il potenziale di internazionalizzazione che la proposta offre; la qualità ed efficacia della presentazione dell’invenzione o innovazione realizzata.

Tempistiche: la partecipazione al premio è aperta fino al 10 novembre. Le premiazioni si terranno il 21 e il 22 novembre a Centro Congressi del CNR di Bologna.

Tutte le info a queste pagina.

Qui il bando

(A.F.)