XXIX edizione Premio Marisa Bellisario «Donne ad alta quota»

foto-lella-golfo

 

Fondazione Bellisario e Intesa Sanpaolo offrono anche un premio speciale alle piccole e medie imprese che si distinguono nel campo della parità di genere

Si chiama “Women Value Company 2017 – Intesa Sanpaolo” il nuovo riconoscimento dedicato alle PMI che attuano politiche innovative per garantire a uomini e donne pari opportunità e riconoscimenti di carriera. Il premio verrà consegnato a giugno 2017, a Roma, nell’ambito della XXIX edizione del Premio Marisa Bellisario “Donne ad Alta Quota”.

La Commissione esaminatrice sarà presieduto dal Prof. Antonio Catricalà e dalla Presidente della Fondazione Bellisario, Lella Golfo. Dovrà selezionare due imprese, una di piccole e una di medie dimensioni alle quali verrà assegnato il premio, mentre alle altre imprese che avranno superato la selezione in quanto in possesso dei requisiti richiesti, sarà assegnato un altro riconoscimento nel corso degli eventi promossi da Banca Sanpaolo sul territorio.

Al premio “Women Value Company 2017 – Intesa Sanpaolo” possono candidarsi le imprese a prevalente capitale italiano e non appartenenti a gruppi, che abbiano registrato buone performance economico-finanziarie e che si siano distinte nell’applicazione di politiche di valorizzazione del lavoro femminile e di gestione della gender diversity, come:

  • servizi di conciliazione famiglia/lavoro;
  • iniziative volte a garantire ai dipendenti, uomini e donne, una serena gestione del loro tempo in azienda (benefit, voucher, asili nido interni);
  • politiche flessibili di organizzazione del lavoro;
  • politiche retributive di merito non discriminatorie;
  • piani di sviluppo e valorizzazione delle competenze e carriere femminili, con ampia presenza di donne in posizioni manageriali o apicali.

Le imprese interessate potranno candidarsi entro il 15 gennaio 2017 compilando il questionario on line pubblicato sui siti www.intesasanpaolo.com e www.fondazionebellisario.org.

Anche Intesa Sanpaolo selezionerà tra le proprie aziende clienti un panel di piccole e medie imprese eccellenti, invitandole a presentare la propria autocandidatura.

La presidente della Fondazione, Lella Golfo, ha dichiarato: “Sono davvero felice e orgogliosa che Intesa Sanpaolo abbia scelto la Fondazione Marisa Bellisario per un progetto così ambizioso. Il ruolo delle donne italiane è in continua ascesa e mai come oggi è importante che tutti gli attori in gioco, banche e imprese in prima linea, s’impegnino per promuoverlo e valorizzarlo. I dati del welfare aziendale ci fanno essere ottimisti ma non altrettanto positivo è il bilancio sul fronte delle carriere femminili e del gender gap. Con il Premio ‘Women Value Company 2017 – Intesa Sanpaolo’ vogliamo coinvolgere le imprese in un percorso di empowerment femminile e allo stesso tempo dare visibilità alle pratiche virtuose e innovative. Sono certa che le competenze e l’esperienza di Intesa Sanpaolo unite al know how della Fondazione Bellisario saranno i fattori di successo determinanti per un progetto che mette le donne al centro delle strategie di crescita”.

Stefano Barrese, Responsabile Divisione Banca dei Territori Intesa Sanpaolo, ha aggiunto: “Il premio istituito con la Fondazione Bellisario parte dal convincimento che la presenza femminile nelle imprese rappresenti una grande opportunità. Conosciamo e apprezziamo la qualità delle donne sul lavoro: sono istruite, preparate, attente, collaborative e resilienti. La strada per superare gli aspetti discriminatori è ancora lunga, ma da parte nostra l’impegno che riserviamo alla parità di genere, sia verso i colleghi che verso i clienti, è una regola che ci siamo dati da tempo e di cui apprezziamo l’efficacia. Per noi, come Banca, le donne rappresentano un mondo con cui confrontarsi, per far nascere rapporti commerciali proficui ma soprattutto nuovi stimoli e sfide”.

D.M.