Calabria: voucher per le mamme lavoratrici

neonato

Il Settore Welfare del Comune di Cosenza ha reso noto un Avviso pubblico per le donne interessate all’ottenimento di voucher di servizi nell’ambito del programma “Conciliazione dei tempi di vita e di lavoro

L’obiettivo è promuovere e garantire sostegno a tutte quelle donne che ogni giorno si trovano alle prese con la gestione di impegni lavorativi e familiari. Finalità dei voucher è quindi, quella di favorire la conciliazione di due settori così delicati.
Per poter partecipare all’Avviso pubblico è necessario essere residenti in uno dei Comuni del Distretto socio-assistenziale n.1 di Cosenza (specificati nell’avviso che alleghiamo), essere lavoratrici dipendenti o autonome oppure inoccupate o disoccupate, avere una certificazione Isee che non superi i diecimila euro annui e, infine, avere dei figli minori a carico.

I voucher, nominativi e non trasferibili, saranno erogati direttamente dal Servizio sociale del Comune cosentino e consentiranno alle beneficiarie di fruire di uno dei servizi, che vanno a conciliare appunto i tempi di vita e di lavoro.
Si potrà scegliere tra servizi per l’infanzia, quindi baby sitting, ludoteca, centri per la famiglia, mense scolastiche, nido e attività integrative; servizi socio-educativi assistenziali ai minori fino a 10 anni come accompagnamento a scuola, a visite mediche, attività sportive e ludiche; sevizi preposti nell’ambito di attività estive come centri ricreativi.
E ancora, servizi di assistenza domiciliare socio-assistenziale non integrata, centri di accoglienza diurna per anziani non autosufficienti e persone disabili.

I voucher saranno spendibili presso uno degli organismi accreditati iscritti nell’elenco relativo ai servizi di conciliazione della Regione Calabria.
I servizi non possono essere cumulati con altri finanziamenti erogati da enti pubblici o privati.
Le domande devo pervenire entro le 12.30 del 31 gennaio 2017.

Condividi