Piano di Sviluppo Rurale della Regione Lazio 2014/2020

foto-campagna

Sostegno a specifici settori, come l’apicoltura, e supporto alle aziende agricole per migliorare efficienza energetica, commercializzazione e favorire la commercializzazione: alcuni dei bandi del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Lazio 2014/2020

Vi abbiamo già presentato in questo articolo i bandi del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Abruzzo: oggi vi facciamo una panoramica di alcune opportunità del Piano di Sviluppo Rurale 2014/2020 della Regione Lazio.

Scade il 20 febbraio, il bando “Investimenti nelle singole aziende agricole finalizzati al miglioramento delle prestazioni (approccio singolo, collettivo e di filiera)”. L’avviso intende apportare miglioramenti nelle prestazioni economiche di tutte le aziende agricole e incoraggiarne la ristrutturazione e l’ammodernamento, in particolare per aumentare la quota di mercato e l’orientamento al mercato nonché la diversificazione delle attività.

E’ fissato per il 31 gennaio invece il termine per la presentazione delle domande per il bando “Aiuti all’avviamento di imprese per i giovani agricoltori” rivolto a giovani agricoltori di età compresa tra i 18 e 40 anni che si insediano per la prima volta in un’azienda agricola.

Il “Bando pubblico per Investimenti nelle singole aziende agricole per il miglioramento dell’efficienza energetica dei processi produttivi” (in scadenza il 20 febbraio) intende potenziare la competitività delle aziende agricole e le competitività dell’agricoltura tramite un uso efficiente delle risorse ed il passaggio ad un’economia a bassa emissione di carbonio. Possono accedere ai benefici agricoltori attivi singoli o associati e, in alcuni casi, associazioni di agricoltori.
Sono previsti interventi per ammodernamento di impianti elettrici di edifici produttivi aziendali, interventi sugli immobili produttivi aziendali per il miglioramento delle prestazioni energetiche (per esempio: isolamento termico delle prestazioni energetiche) o interventi sostitutivi per il miglioramento dell’efficienza di impianti di riscaldamento e raffreddamento.

In scadenza il 27 gennaio il “Bando pubblico per azioni dirette a migliorare le condizioni della produzione e della commercializzazione dei prodotti dell’apicoltura”, pensato per incentivare la formazione dei neoapicoltori e l’aggiornamento di apicoltori professionisti con corsi,seminari convegni e incontri, oltre che per favorire il comparto con nuove strumentazioni e dotazioni.

Altri bandi e finanziamenti si trovano sulla pagina dedicata del portale istituzionale della Regione Lazio.

(A.F.)