Turismo, da Regione Veneto 12 milioni per ammodernare strutture

Per l’assessore al Turismo Carner si tratta di un modo per ‘svecchiare’ le imprese potenziando l’offerta in un’ottica sostenibile

Sono 12 milioni di euro le risorse messe a disposizione dalla Regione Veneto per sostenere il settore turistico. Si tratta dei fondi del Por Fesr 2014-2020, che saranno destinati ad ammodernamento, ristrutturazione e innovazione delle strutture ricettive per migliorare la qualità dell’offerta turistica delle destinazioni venete.

“L’obiettivo della Regione è quello di promuovere uno sviluppo turistico sostenibile” ha spiegato l’assessore al Turismo, Federico Caner “favorendo l’innovazione delle aziende, puntando così all’incremento dei flussi turistici”. Un modo per le imprese locali di “potersi rinnovare e ‘svecchiare’, potenziando la propria offerta sia per quanto riguarda i servizi da erogare ai clienti, sia per l’efficienza delle strutture ricettive”. Il turismo rappresenta un “pilastro dell’economia veneta”, ma “è caratterizzato da un tessuto produttivo costituito da piccole e medie imprese, con molte gestioni a carattere familiare e strutture di pernottamento che, spesso, non sono in grado di fornire moderni servizi e attività richiesti dai clienti. E’ estremamente prezioso, pertanto, assicurare un sostegno pubblico a interventi di riqualificazione delle imprese ricettive e non a caso questo è l’intervento più importante dal punto di vista della dotazione finanziaria del Por Fesr 2014-2020”, che prevede stanziamenti per un totale di 30 milioni di euro.

La domanda di partecipazione al bando deve essere compilata e presentata esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema informativo unificato della programmazione unitaria (Siu) della Regione, entro il 12 aprile 2017. Possono beneficiare del sostegno le micro, piccole e medie imprese, indipendentemente dalla loro forma giuridica. Gli interventi finanziabili sono quelli “finalizzati all’innovazione e alla differenziazione dell’offerta e dei prodotti turistici dell’impresa e/o della destinazione turistica”.

Il bando completo è disponibile al seguente link.